mercoledì, 8 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaEspresso: ''Berlusconi, piano segreto per...

Espresso: ”Berlusconi, piano segreto per Renzi premier”. Il sindaco: “Che schifo”

Il settimanale svela un documento secondo il quale il Cavaliere avrebbe ordito un piano segreto per candidare Matteo Renzi a Palazzo Chigi. Non si fa attendere la replica del sindaco: "Ridicoli sia l'Espresso che il dossier". E poi: "Il piano segreto? Accetto solo se ci sta anche il mostro di Lochness".

-

“Berlusconi, il piano segreto per Renzi premier”. E’ il titolo choc che campeggia a tutta pagina sul sito dell’Espresso.it. Il settimanale di De Benedetti afferma che esisterebbe un piano ordito dal Cavaliere per candidare il sindaco di Firenze a Palazzo Chigi. Ci sono anche le carte. Un documento intitolato “La Rosa tricolore” che secondo il settimanale sarebbe stato commissionato da Berlusconi in persona a “un gruppo ristretto di consiglieri capeggiati da Dell’Utri e Verdini (oltre che dal suo nuovo guru Volpe Pasini)”. Questione di minuti, e la replica del sindaco non si fa attendere. “Il piano segreto? Esiste, è vero – dice Renzi – lo hanno firmato, oltre a Verdini e Dell’Utri, anche Luciano Moggi, Licio Gelli, Jack lo Squartatore e Capitan Uncino. Ma sono stato irremovibile,  finchè non firma anche il mostro di Lochness non accetto”, ribatte da Twitter e via Facebook.

“CHE SCHIFO”. Renzi usa l’arma dell’ironia per rispondere a quella che definisce una cosa “ridicola”, “uno schifo”. La guardia è bene alzata: il sindaco dice di aspettarsene “una dietro l’altra” se si candiderà alle primarie del centrosinistra. “Se qualcuno vuole sapere cosa penso delle primarie del mio partito, il Pd, delle alleanze e della Presidenza della Repubblica, si riguardi cosa ho detto dalla Gruber ieri sera – attacca poi il primo cittadino -. Temo che ci aspettino settimane molto calde e non per colpa di Scipione l’Africano. Ma noi andiamo avanti con un sorriso, senza paura”.

IL DOSSIER. Il dossier sul patto segreto pubblicato da L’Espresso, secondo il settimanale servirebbe a decretare la fine del Pdl e dei suoi attuali dirigenti. L’obbiettivo di Berlusconi sarebbe formare una grande lista civica nazionale che si allei con Renzi, da sostenere nella corsa verso Palazzo Chigi. Berlusconi da parte sua sarebbe eletto presidente della Repubblica, “salvandosi – scrive l’Espresso – dai  giudici”. Il documento, secondo quanto rivelato da l’Espresso, ”circolava ieri riservatamente nell’aula di palazzo Madama mentre i senatori si apprestavano a votare per l’arresto di Luigi Lusi. Appena arrivato da Milano, top secret, affidato soltanto a un ristrettissimo gruppo di notabili berlusconiani. Nessun file, solo carta, come ai bei vecchi tempi. Otto pagine dattiloscritte più la copertina, titolo ‘La Rosa Tricolore’, sottotitolo ‘Un Progetto per vincere le elezioni politiche 2013′”.

Su internet: Renzi candidato di Berlusconi? Il web si scatena (ricordando Pisapia)

Ultime notizie