Donazioni in rosso. Nei mesi estivi, complice l’effetto vacanze, le riserve di sangue degli ospedali toscani si riducono e Firenze non fa eccezione. Luigi Conte, presidente dell’Avis Comunale di Firenze, lancia un appello ai donatori.

L’emergenza riguarda tutti i gruppi sia positivi che negativi, spiega Conte. Chi ha più bisogno sono i pazienti affetti da patologie come la talassemia, che necessitano di molte unità di sangue, ma l’allarme interessa anche le varie urgenze ospedaliere.

“Insomma, donare è importante, non costa nulla e può salvare vite umane. I dieci minuti di tempo impiegati per donare il sangue sono ben spesi”, spiega Conte che invita tutte le persone in salute a donare il proprio sangue.

I nuovi donatori

Le porte sono aperte anche ai nuovi donatori che dovranno sottoporsi prima a un piccolo prelievo e compilare un questionario per ottenere l’idoneità. Per avere maggiori informazioni su come e dove donare sangue o plasma è possibile telefonare allo 055210300 o inviare una mail a [email protected].