mercoledì, 7 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Festival del corto, i vincitori

Festival del corto, i vincitori

La seconda edizione del Festival del Corto e Mediamix è stata vinta da Maria Luisa Carretto con il corto "T come camicia".

-

Maria Luisa Carretto con il corto “T come camicia” che analizza le condizioni dell’immigrazione clandestina è la vincitrice della seconda edizione del Festival del Corto e Mediamix organizzato dal Quartiere 2 e dall’associazione DEA.

Al secondo posto, Massimo Fallai con “La strada chiusa”, un racconto flash su mafia e bambini ed al terzo Claudia Messina con il documentario “Non chiamatemi zingaro”, sul difficile rapporto con i rom e la loro integrazione.

La cerimonia, presentata dal presidente del Quartiere 2 Gianluca Paolucci, si è svolta ieri all’Exfila (in via Leto Casini), recentemente ristrutturato e diventato un luogo di ritrovo per i più giovani. Il concorso è stato dedicato a cortometraggi e documentari prodotti da studenti universitari ed ha visto la partecipazione di una ventina di concorrenti. Durante la serata, sono stati proiettati i lavori vincitori e consegnati i premi ai primi tre classificati.


Notizia precedenteTrekking al Terzolle
Notizia successiva“Non temiamo lo Steaua”

Ultime notizie

Quando si può togliere la mascherina senza rischiare una multa

Mentre si attende il nuovo dpcm, alcune Regioni hanno già stabilito l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto: ma quando si può stare senza? E come comportarsi se si corre e si va in bici?

Vaccino antinfluenzale 2020-2021 in Toscana: quando, dove e come farlo

Per chi è a costo zero e quando è l'inizio: quello che c'è da sapere sul vaccino antinfluenzale in Toscana per la stagione 2020-2021, in piena emergenza Covid

Carcere di Sollicciano: l’altra scuola che riparte

Si riprende a studiare anche a “Solliccianino”, dove distanziamento e didattica a distanza non sono gli unici problemi

Palawanny, ci siamo. Entro un anno la nuova casa de Il Bisonte volley

Stavolta sembra essere la volta buona: lavori al via, palazzetto pronto per la prossima stagione. Con un progetto che guarda lontano