lunedì, 21 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica I fuoriclasse del pattinaggio artistico...

I fuoriclasse del pattinaggio artistico sbarcano al Mandela Forum

L'appuntamento con il Grand Prix è in programma il 26 e 27 gennaio prossimi al Mandela Forum: tanti i fuoriclasse che saranno presenti a Firenze per l'occasione.

-

I fuoriclasse del pattinaggio artistico si danno appuntamento al Mandela Forum.

IL GRAND PRIX. La terza edizione del Grand Prix internazionale di pattinaggio artistico è in programma al Mandela Forum di Firenze il 26 e 27 gennaio, con un record: quello relativo alla partecipazione di campioni. Nella storia delle manifestazioni internazionali di pattinaggio artistico – viene spiegato – non si era mai verificata una concentrazione simile di fuoriclasse mondiali ed europei che hanno aderito all’invito del Comitato Organizzatore.

FUORICLASSE. Oltre agli atleti che saranno in competizione tra loro suddivisi per specialità, parteciperà agli spettacoli (sabato ore 21 e domenica ore 16.30) un nutrito gruppo di super campioni, che costituiranno la struttura portante delle parti più propriamente spettacolari. Due show completamente diversi anche se collegati. Tra i tanti fuoriclasse presenti a Firenze uno dei più attesi è sicuramente il giapponese Nischiki: rispetto ad altri vanta un curriculum meno prestigioso, ma è l’esponente di punta del pattinaggio asiatico in fortissima crescita e soprattutto un personaggio estroverso, in grado di far esplodere la tribuna del Mandela Forum.

PATTINAGGIO TOSCANO. Il pattinaggio toscano è ottimamente rappresentato con Marco Santucci di Grosseto (campione mondiale 2009), Francesco Tonini di Pistoia (vice campione mondiale juniores 2012) e Asia Massai di Firenze, vincitrice della Coppa Europa 2011. Fiorentino di adozione si può considerare anche il campione brasiliano Gustavo Casado, che vive a Firenze e si allena nella società Oltrarno Pattinaggio sotto la guida dell’allenatrice Cristina Moretti, così come ha fatto per tanti anni l’argentino Daniel Arriola, anche lui inserito nel cast.

LA GIURIA. Nella giuria internazionale prestigiosa convocazione per tre ex atleti toscani che hanno fatto la storia del pattinaggio artistico italiano: si tratta di Letizia Tinghi di Livorno (campionessa mondiale dal 1993 al 1995), Luca Lallai di Firenze, campione mondiale dal 1999 al 2002 e attualmente tecnico della società Fiorentina Pattinaggio, e Leonardo Pancani di Firenze, campione mondiale di obbligatori e combinata dal 2000 al 2003, che opera come allenatore alla società Fulgor Prato.

NOVITA’ E BIGLIETTI. Per questa edizione del Grand Prix è prevista un’altra novità, un parquet bianco lucido specifico per il pattinaggio artistico, una struttura che per dimensioni, grip della superficie e impatto cromatico sarà in grado di ottimizzare le performance degli atleti e la resa visiva sia per il pubblico. La prevendita dei biglietti sta procedendo spedita in tutti i punti BoxOffice ed anche on line su Boxol e TicketOne: sono state attivate numerose convenzioni con Cral, dopolavoro, associazioni. In questo senso l’iniziativa più significativa è stata varata in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale: tutti i bambini toscani della scuola primaria avranno la possibilità di assistere gratuitamente agli spettacoli e potranno partecipare a un mini corso formativo di avviamento al pattinaggio in una delle tante società sportive affiliate alla Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio.

Ultime notizie

Exit poll, regionali Toscana: sondaggi e proiezioni sullo spoglio

Grande attesa per i primi sondaggi sulle tendenze di voto: chi tra i 7 candidati diventerà presidente dalla Regione?

Florence Korea Film Fest 2020: da Seul con amore

Storie di crimine, spietati affreschi sociali, famiglie in conflitto. Dopo il trionfo di “Parasite”, il Korea Film Fest torna in sala e online

Elezioni regionali Toscana 2020, i risultati in diretta

I risultati delle elezioni regionali 2020 in Toscana in diretta: scrutinio al via alle 15, risultati definitivi attesi nella serata

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene. La recensione

Un libro originale, insolito e divertentissimo che vi catapulterà nelle prime fasi della Preistoria, facendovi immergere completamente nelle vicende di una famiglia primordiale