Il più famoso mercato dell'antiquariato di Firenze trova una nuova ‘casa’ in piazza Indipendenza e cambia nome: da “Fortezza Antiquaria” viene ribattezzata “Indipendenza antiquaria”, in onore della nuova location. Dopo il successo della sperimentazione di aprile, Palazzo Vecchio ha deciso di trasferire questa manifestazione in modo stabile nel grande spazio che si trova a 700 metri dalla Stazione Santa Maria Novella e a 500 dalla Fortezza da Basso.

Quando si svolge

L'appuntamento rimane sempre fissato un weekend ogni trenta giorni: il terzo sabato e la terza domenica del mese. Mobili antichi,oggetti di modernariato, porcellane, accessori vintage, libri, numismatica, opere d'arte, pezzi unici e articoli da collezione. In piazza Indipendenza arrivano oltre 90 operatori da tutta Italia.

Il mercato dell'antiquariato di Firenze: dalle Cascine “all’Indipendenza”

Questa Fiera Antiquaria è nata 18 anni fa con il nome “Fortezza Antiquaria”, perché ospitata nei giardini intorno al lago dei Cigni della Fortezza da Basso. Poi, per effetto dei cantieri per la linea 3 della tramvia, aveva traslocato alle “porte” delle Cascine, in piazza Vittorio Veneto. Ora torna ad avvicinarsi alla Fortezza da Basso e arriva in piazza Indipendenza con il nome di “Indipendenza Antiquaria”.

“Portare le fiere in luoghi in difficoltà è uno strumento che vogliamo promuove sempre di più – ha spiegato l’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Firenze Cecilia Del Re – Un modo per far vivere le piazze in maniera sana attraverso veri e propri presidi sociali come le fiere di qualità. È il caso di piazza Indipendenza, che presenta difficoltà dal punto di vista della vivibilità e che ci è sembrata il luogo più idoneo per ospitare la fiera dell’antiquariato di Firenze”.