sabato, 19 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Il Meyer ha la sua...

Il Meyer ha la sua biblioteca

In tanti oggi poco dopo le 12 all’inaugurazione della Biblioteca dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze. La ludoteca, sede del servizio di prestito, consultazione di un nucleo centrale di mille volumi, era stracolma di quanti – tantissimi – hanno contribuito all’importante progetto.

-

Si tratta di  “Un libro in Pediatria, leggere per sentirsi sollevati”, il progetto finanziato da Regione Toscana, pensato e reso concreto dalla Biblioteca di Villa Montalvo del Comune di campi Bisenzio, dalla Fondazione Meyer, dall’Ospedale Pediatrico Anna Meyer  e dall’Associazione di Volontariato Helios, in collaborazione con gli educatori della Ludoteca.
 
La biblioteca si trova nella ludoteca che è stata realizzata dai genitori del progetto Mauro Salvischiani, dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena, dal collettivo Autonomo Viola e dalla Fondazione Niccolò Galli. Tanti protagonisti che il presidente della Fondazione Meyer nonché commissario dell’Ospedale Pediatrico, Tommaso Langiano, ha ringraziato.

“La cultura, che si traduce anche nella lettura – ha ricordato – rappresenta uno dei valori fondanti della nostra società. Proporre ai bambini e agli adolescenti in una situazione di fragilità quale è il ricovero in ospedale, strumenti quali la lettura, non fa che arricchirli. Per questo l’Ospedale Pediatrico e la Fondazione Meyer vi ringrazia. E’ grazie a questi costanti aiuti che il Meyer riesce a portare a compimento la sua missione a favore dell’infanzia e dell’adolescenza”. All’inaugurazione hanno partecipato – tra gli altri – l’Assessore alla cultura della Regione Toscana Paolo Cocchi che ha finanziato il progetto,  l’Assessore alla Cultura del Comune di Campi, Emiliano Toschi che grazie alla biblioteca di Vulla Montalvo è stato possibile il lavoro di selezione, costruizione e catalogazione dei volumi, l’Assessore Servizi Socio-educativi per l’infanzia del Comune di Firenze, Daniela Lastri, il Presidente Associazione Helios, Francesco Sarti, il Presidente Arca , Massimo Muratori, i rappresentanti di Giunti Editore, oltre ad Anna Salvischiani, la famiglia Galli e una classe della scuola media Guicciardini Poliziano.

Nel pomeriggio si è svolto il laboratorio proposto da Casa Editrice Giunti “Guarir Leggendo”, Laboratorio a cura di Teresa Porcella – Associazione Segnalibro – presentando Maremè (Fatatrac), reading con musica dal vivo e proiezione di immagini con testi di Bruno Tognolini e illustrazioni di Antonella Abbatiello. A cura e con: Antonella Abbatiello (illustrazioni), Letizia Fuochi (voce e chitarra) e Teresa Porcella (voce). Giunti Editore continuerà nel suo impegno di realizzare nella ludoteca altri laboratori di lettura, curati da professionisti in collaborazione con Giunti al Punto del Meyer.

La biblioteca del Meyer si avvale della collaborazione di 35 volontari Helios, a cui oggi durante la cerimonia di inaigururazione la Fondazione Meyer ha consegnato gli attestati che riconoscono l’impegno svolto e l’incarico importante che li attende.

Ultime notizie

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano

Il concerto dei Bowland a Villa Bardini (in streaming)

Un'esibizione speciale che sarà trasmessa sui social. Lattexplus lancia un nuovo progetto che lega insieme musica e location esclusive

Tessera elettorale smarrita o piena: cosa fare per ritiro, cambio o rinnovo

Persa, danneggiata o rubata: la procedura da seguire per richiedere il documento essenziale al momento del voto