Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede arriva a Firenze per dare il suo sostegno a Roberto De Blasi, candidato sindaco del Movimento 5 Stelle. Il ministro ha partecipato, il 29 aprile a Le Murate, alla presentazione ufficiale della lista dei candidati pentastellati.

“Sono onorato di avere il ministro Bonafede in questa occasione, è significativo della considerazione dei vertici del M5s nei confronti della squadra fatta per Firenze”, ha spiegato De Blasi, annunciando di voler presentare una lista di assessori prima delle elezioni, come è abitudine per il M5S: “Ci stiamo lavorando, e siamo sicuri che otterremo anche qui un grande riscontro. Sicuramente ripristinare l’assessorato alla cultura sarà fondamentale per una città come Firenze”.

Il candidato ha spiegato che “abbiamo cercato di aprire la nostra lista alla possibilità di poter inserire e rendere partecipi di questo progetto i ”dissidenti”. Questo è il motivo per il quale non abbiamo raggiunto il numero massimo dei candidati, 36: fino all’ultimo momento abbiamo ritenuto opportuno dare questa possibilità, che poi si è tramutata in successo nei confronti di chi ha accettato, perché non dimentichiamoci che in lista Lorenzo Masi è uno dei protagonisti”.

Il ministro Bonafede: “Firenze insicura”

Il ministro Bonafede ha affermato che Firenze ha bisogno di “maggiore sicurezza, di una pianificazione urbanistica, di progetti, di trasporti che siano al servizio dei cittadini. “Questa città meravigliosa è una città che soffre problemi di sicurezza, che sono responsabilità che si deve prendere il governo a livello nazionale ma non possono prescindere dal dialogo con le amministrazioni locali. Questa è una città insicura: invece i cittadini hanno diritto di poterla ammirare giorno e notte”.

La replica di Nardella: “Faccia una legge sulla certezza della pena”

A stretto giro arriva la replica del sindaco Dario Nardella: “Bonafede faccia una legge sulla certezza della pena”, su questo tema, “magari potrebbe andare d’accordo con il suo collega Salvini, che è ministro degli Interni e dunque responsabile della sicurezza, visto che non vanno d’accordo su nulla”.

I candidati 5 stelle per De Blasi

I candidati del Movimento 5 Stelle sono in totale 33, di cui 20 uomini e 13 donne. La più giovane è Melissa Calamai studentessa di venticinque anni già mamma, il più grande Ubaldo Nannucci ex Procuratore Capo della Repubblica.

Candidati alla presidenza dei quartieri sono Luigi Benassari per il Quartiere 1, Lorenzo Porazzini per il Quartiere 2, Valerio Cipolli per il Quartiere 3, Angelo Spensierato per il Quartiere 4 e Luca Rossi Romanelli per il Quartiere 5.

Il programma di De Blasi e della sua squadra si basa su “5 stelle per Firenze”, cioè i temi di maggior priorità per la città: sicurezza, urbanistica, cultura, viabilità, ambiente.

Il Movimento 5 Stelle persegue l’immediato stop alla costruzione del nuovo aeroporto, preferendo alla nuova pista il potenziamento di collegamenti ferroviari veloci con gli aeroporti internazionali di Pisa, Bologna e Fiumicino.