lunedì, 18 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaIl "poeta della ciccia" nei...

Il “poeta della ciccia” nei guai

A Dario Cecchini, famosissimo macellaio poeta, è stato sequestrato quasi un quintale di carne da parte dei Nas: la hanno trovata nel congelatore, ma era scaduta. Cecchini si difende: "Non era destinata alla vendita, era comunque buona e destinata alla beneficenza".

-

Sembra quasi una beffa, proprio lui che della fiorentina ha fatto una bandiera, battendosi quando fu bandita, oggi balza alle cronache per un sequestro di quasi un quintale di “ciccia“.

I carabinieri del Nas di Firenze, infatti, durante un sopralluogo nel suo magazzino, hanno trovato quasi cento chili di carne scaduta, eppure congelata. Si è difeso prontamente il macellaio-poeta, spiegando che non era carne destinata alla vendita, ma alla beneficienza, perchè ancora buona proprio grazie al fatto di essere stata congelata.

Per lui, oltre al sequestro della partita di carne “sotto accusa”, una sanzione di seimila euro.

 

Ultime notizie