sabato, 23 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Il Tignano Festival compie 25...

Il Tignano Festival compie 25 anni: tante stelle per festeggiarlo

Edizione d'argento per il festival, che quest’anno sarà dedicato all’ambiente e all’incontro tra i popoli. In un libro, ''Tignano, un antico borgo e il suo Festival'', sarà ripercorsa la storia del territorio e raccontati curiosità e aneddoti poco conosciuti.

-

Scatta la venticinquesima edizione del Tignano Festival,  edizione dedicata quest’anno all’ambiente e all’incontro tra i popoli. Tante le stelle attese per l’occasione (nella foto la conferenza stampa di presentazione).

STORIA. Un’edizione in cui sarà gettato uno sguardo anche indietro. Il libro “Tignano, un antico borgo e il suo Festival”, curato da Gabriella Congedo e Marcello Bartoli, farà infatti luce su molti aspetti di storia e memoria del territorio, racconterà curiosità e aneddoti poco conosciuti e darà voce a tanti protagonisti delle ventiquattro edizioni precedenti a quella del 2012. Una mostra di foto e documenti accompagnerà tutta l’edizione del Festival.

IL PROGRAMMA. Ecco alcuni degli appuntamenti in programma. Sabato 30 giugno, al Castello di Tignano, si terrà l’inaugurazione con una cena a chilometri zero durante la quale il libro “Tignano, un antico borgo e il suo Festival” sarà presentato agli ospiti. Giovedì 5 luglio Ginevra Di Marco e i fedelissimi Francesco Magnelli e Andrea Salvadori metteranno in scena il concerto tratto da “L’anima della Terra vista dalle Stelle” con introduzione in videoconferenza di Margherita Hack e le letture del Laboratorio Montemaggio “Noi non ci saremo, letture dal pianeta terra”.

SCIENZA. Venerdì 13 luglio sarà la scienza a dare spettacolo. Laboratorio Amaltea e TeatroLaboratorio53 presentano la conferenza- spettacolo “La terra svuotata, racconti dallo sfruttamento del pianeta”, con protagonisti l’attore Massimo Salvianti, Ugo Bardi, Renzo Macelloni e Marco Rustioni. Attraverso parole, immagini, musiche di Emiliano Benassai eseguite in scena dall’autore i quattro racconteranno i pericoli a cui andiamo incontro con l’uso sconsiderato delle risorse del pianeta.

IL CONCERTO. Il 19 luglio sarà la volta di Nair con il suo “Concerto per la Pace”. L’artista vanta un curriculum di grande rilievo con concerti al Giubileo della Pace alla presenza di Giovanni Paolo II, a Lourdes  e a Fatima di fronte a migliaia di pellegrini e malati. Il concerto di Tignano sarà preceduto e intervallato dall’incontro con Severino Saccardi – direttore della rivista “Testimonianze”  e Paolo Hendel che leggerà brani originali di Padre Ernesto Balducci.

JAZZ. Il Latin Mood del 24 luglio messo su da Javier Girotto e Fabrizio Bosso è davvero una somma di astri del jazz. Ecco di nuovo i giganti del latin jazz in Italia. Continua così, con il bel “Vamos” l’indagine che Javier Girotto (sax soprano e baritono) e Fabrizio Bosso (tromba) stanno compiendo sulle possibili connessioni tra il jazz di matrice latina e quello più tradizionalmente noto. Struggenti gli assoli dei due fiati, ma incredibile l’energia e il divertimento che permea l’intero lavoro e ancor di più il trascinante set dal vivo. Ovvia la dedica all’incontro tra i popoli, alla lotta contro qualsiasi forma di discriminazione culturale e sociale.

LA CHIUSURA. Domenica 29 luglio chiuderà il Festival il concerto di musica da camera “La bellezza salverà il mondo” con protagonisti la soprano Nicola Beller Carbone e il tenore Leonardo De Lisi accompagnati al pianoforte da Ulla Casalini; musiche di  Henri Duparc, Richard Wagner, Francesco Paolo Tosti, Frederic Mompou Reynaldo Hahn e Kurt Weill. Durante la serata la presentazione del progetto In-canto-Tignano, Masterclass di canto e recitazione nel Chianti.

PAOLO GIANNI. “Quando 25 anni fa abbiamo dato vita a questa iniziativa – ha spiegato Paolo Gianni, presidente del Comitato Culturale Tignano – l’obiettivo era principalmente quello di creare un momento di intrattenimento per i cittadini, poiché non era presente nessuna struttura che si occupasse di ciò, e allo stesso tempo fare conoscere Tignano. E’ stato anche un modo per unire i cittadini del borgo, nel quale – nonostante conti poche anime – persistevano ancora divisioni ideologiche del dopoguerra, alla don Camillo e Peppone. Con il passare del tempo il festival è cresciuto, aprendosi anche alle tematiche sociali, ambientali e di incontro tra i popoli”.

INFORMAZIONI. Tutte le informazioni e il programma completo del festival si possono trovare sul sito www.tignano.it.

Ultime notizie

Toscana, zona gialla fino a quando. Fascia bianca ancora lontana

Fino a quando i dati sui contagi saranno sotto controllo, la Toscana resterà in zona gialla e non passerà in arancione: le regole. Intanto la regione "sogna" la zona bianca

Che colore siamo oggi: zona e colori per le regioni d’Italia (22 gennaio)

Zona gialla, arancione o rossa: che colore siamo oggi nelle regioni d'Italia? La mappa e le regole per ogni colore

Che zona è sabato e domenica: gialla, arancione o rossa

La mappa colorata d'Italia per il fine settimana: che zona è nelle diverse regioni sabato 23 e domenica 24 gennaio e cosa si può fare

Quanti contagiati oggi in Italia: oltre 13.000 casi e 472 morti

I dati del 20 gennaio dal bollettino sul coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia e quanti morti?