martedì, 13 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Il turismo sotto la lente

Il turismo sotto la lente

-

“L’obiettivo – spiegano Billi, Nardella e Galgani – è quello di evitare la frammentazione degli interventi sul territorio a sostegno delle imprese e del turismo. Per far ciò è necessaria un’integrazione delle iniziative da parte di Comune, Provincia e Camera di Commercio di Firenze”.

“Questo nuovo accordo – proseguono – apre la strada anche ad azioni mirate a fronteggiare la crisi che sta colpendo il turismo mondiale e che inevitabilmente ha ripercussioni negative anche sul nostro territorio. Abbiamo deciso di fare sistema, di lavorare insieme per superare le divisioni tra enti e per procedere verso un più lungo ed ambizioso progetto: quello di semplificare e snellire la macchina in materia di promozione turistica”.

Si tratta di una rinnovata collaborazione che rafforza il modello organizzativo a partire dal piano politico-istituzionale, con un protocollo d’intesa – già firmato tra i tre soggetti nel marzo 2006 – in cui si concorda sull’opportunità di rendere continuativa e consolidata la reciproca cooperazione.

Ultime notizie

In quanti si può andare in macchina: regole per viaggiare in auto

Si può essere in tre in auto? Posso fare una gita con gli amici? E se si fa parte dello stesso nucleo familiare? La mascherina è obbligatoria anche in macchina? Le regole anti-contagio dei dpcm e del decreto Covid

Bonus terme, non solo vacanze: voucher sconto per i servizi termali

Con la conversione in legge del decreto agosto arriva il bonus terme 2020-2021, per l'acquisto di servizi termali nelle strutture aderenti

Cene in casa con amici, cosa prevede il nuovo dpcm anti Covid. Niente controlli nelle case

Cene permesse anche in casa ma con un massimo di 6 amici o invitati oltre ai conviventi: il nuovo Dpcm non introduce i controlli nelle case

Smart working, pubblica amministrazione e privati: proroga fino a quando

La legge rilancio, lo stato di emergenza e il nuovo decreto Covid del governo: il punto sulla proroga del lavoro agile per il pubblico impiego e per i dipendenti del settore privato