lunedì, 29 Novembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaLa Provincia dichiara guerra all'usura

La Provincia dichiara guerra all’usura

Per contrastare il fenomeno dell'usura, in continua crescita nell'area fiorentina, la Provincia ha siglato questa mattina un'intesa con la Fondazione Prevenzione Usura che la impegna a costituire un fondo che servirà a diminuire gli interessi dei prestiti bancari per le situazioni critiche.

-

 

Per contrastare il fenomeno dell’usura, in continua crescita nell’area fiorentina, la Provincia ha siglato questa mattina un’intesa con la Fondazione Prevenzione Usura che la impegna a costituire un fondo che servirà a diminuire gli interessi dei prestiti bancari per le situazioni critiche.

COME SI DIVENTA USURATI. Capita sempre più spesso, infatti, che le famiglie a causa dei troppi debiti, dovuti anche alle mille possibilità di comprare oggi e pagare domani a costo zero, non riescano a ottenere altro credito dalle banche e si ritrovino così incapaci di far fronte ai creditori. Tendono allora a rivolgersi all’usuraio di quartiere o, per grandi somme, a persone legate alle organizzazioni malavitose, mettendo in pericolo se stessi e la propria famiglia.

PER UN USO CONSAPEVOLE DEL DENARO. La Fondazione interviene prima che si arrivi a questo punto, offrendo alle banche garanzie sui prestiti.“L’obiettivo primario rimane comunque la prevenzione – dichiara il presidente della Fondazione Lelio Grossi – per abbattere il sovraindebitamento è necessario educare le persone ad un uso consapevole del denaro, a cominciare dalla sensibilizzazione dei giovani delle scuole superiori”.

I NUMERI A FIRENZE E PROVINCIA. Nel corso del 2010 a Firenze e provincia sono stati effettuati 490 colloqui negli sportelli della Fondazione (1683 a a livello regionale). Le garanzie rilasciate nei 12 mesi dalla Fondazione hanno consentito alle banche di erogare 22 finanziamenti per un totale di 1.400.000 euro e una media di 70mila euro a finanziamento (a livello regionale, nell’arco del 2010, si parla di oltre 9.700.000 euro di finanziamenti garantiti, per un +34% rispetto al 2009). Numeri tendenzialmente in linea anche in relazione al 2011. Nel periodo compreso tra il 1° gennaio ed il 31 maggio gli sportelli della Fondazione hanno effettuato 219 colloqui ed accolto 15 domande di finanziamento garantito, per i quali le banche hanno accettato finanziamenti pari a 739mila euro.

LA CRISI HA PEGGIORATO LE COSE. “Questo protocollo nasce dalla consapevolezza che anche nella nostra provincia sono presenti numerosi fenomeni di usura ancora più facilitati dall’attuale crisi economica – ha detto l’Assessore alle politiche sociali Antonella Coniglio – e sostenuti da associazioni criminali e mafiose”.

DOVE CERCARE AIUTO. Gli sportelli anti-usura di Firenze e provincia sono dieci e sono dislocati nelle sedi della Misericordia di Borgo San Lorenzo, Empoli,  Figline Valdarno, Firenze Duomo, Firenze Galluzzo, Firenze Rifredi, Lastra a Signa, Pontassieve, Tavarnelle Val di Pesa, San Casciano (in Toscana gli sportelli sono circa 40).

 

Ultime notizie