Si va dalla partecipazione alla cittadinanza attiva, dall’informazione all’educazione alla legalità. Dopo la presentazione, avvenuta ai primi di giugno, e l’approvazione in giunta si è passati adesso alla fase operativa con la sottoscrizione delle convenzioni, stamattina nel salone Brunelleschi dell’Istituto degli Innocenti. La firma fa seguito alla stipula dell’Apq (Accordo di programma quadro ) in materia di politiche giovanili tra la Regione ed i Ministeri dello Sviluppo Economico e quello per le Politiche giovanili e le attività sportive, dello scorso febbraio.”Per noi – ha dichiarato l’assessore alle politiche sociali Gianni Salvadori – si tratta di un impegno importante in favore di tanti ragazzi toscani che potranno in questo modo avere tutta una serie di opportunità per crescere, condividere esperienze e confrontarsi. L’investimento della Regione sui giovani è importante, più di 5 milioni in tre anni, proprio perché li consideriamo una risorsa fondamentale per la nostra società. Il nostro obiettivo è migliorare la qualità della vita dei nostri ragazzi, allontanare le immagini negative che spesso gli vengono accostate e sviluppare risorse e potenzialità e promuovere opportunità di crescita e di partecipazione”.

I 186 progetti spaziano in molti campi: partecipazione e socializzazione, rappresentanza e cittadinanza attiva, promozione del protagonismo e responsabilizzazione, cultura della legalità, sviluppo della creatività, impegno sociale, informazione. Per il 2008 le risorse complessive ammontano a circa 14 milioni di euro, la quota della Regione è di quasi 6 milioni di euro , di cui più di 4 milioni riguardano i cosiddetti progetti a “regia regionale”, ovvero direttamente coordinati dalla regione, e quelli di investimento. Il resto dei fondi proviene da governo, enti locali e soggetti privati. La provincia con il maggior numero di progetti, e con la fetta più importante di risorse, è risultata Firenze: 46 progetti e quasi 2 milioni e 600 mila euro. Al secondo posto Pisa, 1 milione e 100 mila euro e 23 progetti, quindi Arezzo (800 mila euro, 21 progetti), Lucca (650 mila euro, 10 progetti), Grosseto (520 mila euro, 7 progetti), Siena (485 mila euro, 7 progetti), Prato (440 mila euro, 21 progetti), Livorno (428 mila euro, 12 progetti), Massa Carrara (390 mila euro, 12 progetti), Pistoia (350 mila euro, 7 progetti).