“La decisione del Governo di tagliare il Fondo Sociale Nazionale – ha ricordato l’assessore alle politiche sociali Gianni Salvadori – ha spiazzato molti Comuni toscani, soprattutto perchè comunicata a fine anno, quando le spese per gli interventi sociali sono già state sostenute dai Comuni stessi”.

“Tanti non ce l’hanno fatta a coprire il taglio con risorse proprie e per impedire che chiudessero il bilancio 2008 in passivo abbiamo deciso di anticipare questi 7 milioni di euro – ha aggiunto Salvadori -. Ovviamente restiamo in attesa che da Roma provvedano in qualche modo a far fronte alle nostre richieste”.

 “Dobbiamo considerare che la situazione di difficoltà è stata acutizzata anche dalla soppressione dell’ICI – ha concluso -, senza peraltro prevedere forme di reintegro. Aggiungerei anche la totale inerzia del Governo per quanto riguarda la definizione dei livelli essenziali di assistenza sociale e l’assegnazione, ad oggi, soltanto del 50% delle risorse del Fondo Sociale Nazionale. Insomma non potevamo restare a guardare e abbiamo deciso di anticipare un po’ di soldi del prossimo anno”.