giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaLa Toscana diventa gay friendly

La Toscana diventa gay friendly

Una mappa delle realtà gay – friendly come alberghi, campeggi, agriturismi, bar, discoteche e negozi, attivi in Toscana. E' l'iniziativa lanciata dalla Regione, che ha creato un sito tutto dedicato agli operatori “amici” della comunità lgbt, insieme ad un questionario online.

-

 

Una mappa delle realtà gay – friendly come alberghi, campeggi, agriturismi, bar, discoteche e negozi presenti in Toscana. E’ l’iniziativa lanciata dalla Regione, che ha creato un sito tutto dedicato agli operatori “amici” della comunità lgbt (lesbica, gay, bisessuale e transender).

LA MAPPA. La Toscana è la prima regione in Italia a  portare avanti una mappatura di questo genere, tramite un un questionario online. All’interno del portale ufficiale dedicato al turismo, nella sezione riservata agli operatori, è presente infatti una pagina destinata all’iniziativa, dove sono disponibili tutte le informazioni.

GayMERCATO IN CRESCITA. Il turismo gay-friendly, mercato fino ad ora considerato marginale, sta diventando un settore in crescita, anche in un momento di crisi economica, tanto da avere alcuni rappresentati all’interno dell’Organizzazione Mondiale del Turismo. Di recente la nostra regione è entrata nelle prime cinque destinazioni europee preferite dal turismo gay.

L’INIZIATIVA. L’obiettivo è quello di mappare le strutture esistenti in Toscana dove i clienti della comunità lgbt si possono rivolgere senza il timore di essere discriminati. La Regione ha annunciato inoltre che promuoverà una campagna di comunicazione su internet e carta stampa.

Ultime notizie