mercoledì, 23 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Lavoro: la crisi non è...

Lavoro: la crisi non è finita

Nei primi tre mesi dell'anno calano le iscrizioni alle liste di mobilità a Firenze, ma aumenta l'utilizzo della cassa integrazione in deroga.

-

 

 

Nei primi tre mesi dell’anno calano le iscrizioni alle liste di mobilità a Firenze, ma aumenta l’utilizzo della cassa integrazione in deroga. Lo dicono i dati della direzione del lavoro della Provincia di Firenze.

I NUMERI. Dal primo gennaio al 31 marzo sono stati 1216 gli iscritti alle liste di mobilità, 500 in meno rispetto al primo trimestre dell’anno scorso con un calo pari a circa il 30%. Di questi 649 sono uomini. Quasi 600 persone, tra uomini e donne, hanno meno di 40 anni.

L’ANALISI. “I numeri non ci dicono che la crisi è passata, ma che la cassa integrazione in deroga sta funzionando – spiega l’assessore provinciale al lavoro, Elisa Simoni – – i datori di lavoro, prima di ricorrere ai licenziamenti, utilizzano questo strumento che consente di slittare nel tempo la risoluzione del rapporto di lavoro” .

Ultime notizie

L’Ecobonus riporta a galla il mercato dell’auto, ma ancora non basta per uscire dalla crisi

I recenti incentivi governativi stanno aiutando il mercato dell’auto a tornare ai livelli di vendite del 2019, chiudendo così...

Fiera Scandicci 2020: più date in programma, gli eventi

Area espositiva più piccola, ma con maggiore tempo per visitarla. E poi stand tematici che cambiano di settimana in settimana. Le novità di Scandicci Fiera 2020 e gli appuntamenti

Fierone di Scandicci 2020: stessi orari, ma cambia la mappa del mercato

Il tradizionale fierone di ottobre si terrà, ma con qualche novità anti-contagio. E i banchi si spostano verso la Greve

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Pisa

Nardini e Mazzeo fanno il pieno di preferenze, in consiglio anche Meini: i candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Pisa