mercoledì, 30 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Il funerale di Narciso Parigi...

Il funerale di Narciso Parigi e l’omaggio di Firenze

La città dice addio all'autore dell'Inno della Fiorentina e pensa a come ricordarlo: da una giornata con le sue canzoni, fino all'intitolazione di un pezzo dello stadio Franchi

-

Firenze dice addio a Narciso Parigi, morto sabato all’età di 92 anni: oggi, lunedì 27 gennaio, rimarrà aperta la camera ardente in Palazzo Vecchio, mentre nel pomeriggio è in programma il funerale per salutare l’autore della “Canzone viola”, inno della Fiorentina. Intanto la città pensa a come  ricordare l’erede di Odoardo Spadaro, con un evento musicale a febbraio e l’intenzione di intitolare a Narciso Parigi un pezzo dello stadio Artemio Franchi.

Narciso Parigi: la camera ardente e il funerale in SS Annunziata

La camera ardente rimarrà aperta oggi (lunedì 27 gennaio) fino alle 14.00 nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, da qui il feretro sarà spostato nella Basilica della Santissima Annunziata dove alle ore 15.30 è previsto il funerale di Narciso Parigi. Poi l’ultimo viaggio: sarà sepolto sulla collina che domina la città, a San Miniato al Monte, nel Cimitero delle Porte Sante che ospita i grandi fiorentini, da Giovanni Spadolini a Mario Cecchi Gori, fino a Vasco Pratolini. Sempre nella giornata di lunedì 27 gennaio, il Comune di Campi Bisenzio ha proclamato il lutto cittadino: qui, il 29 novembre 1927, nacque il cantautore.

La camera ardente in Palazzo Vecchio, nella prima giornata di apertura, è stata visitata da centinaia di persone tra cui anche i vertici della Fiorentina che hanno deposto sulla bara la maglia viola con il numero 1 e la scritta “Narciso”.

Una giornata e un pezzo dello Stadio di Firenze per Narciso

Firenze pensa adesso a come ricordare il musicista. La vicesindaca Cristina Giachi ha lanciato la proposta di dedicargli un impianto sportivo cittadino, il sindaco Dario Nardella ha annunciato che proporrà alla Fiorentina la possibilità di intitolare a Narciso Parigi un “pezzo dello stadio Artemio Franchi”.  Sempre il primo cittadino ha comunicato la volontà di organizzare a febbraio, a un  mese dalla morte, una giornata dedicata alle canzoni di Parigi in collaborazione con il Teatro del Maggio musicale fiorentino.

L’ultimo progetto discografico di Narciso Parigi, che da qualche tempo aveva problemi di salute, risale a due anni fa, quando collaborò con il cantante fiorentino Lorenzo Andreaggi.

Ultime notizie

Gli effetti del coronavirus su Firenze (e le prospettive per il futuro)

Dall'overturism all'azzeramento dei flussi. I problemi dell'export e la zavorra della burocrazia. Intervista al professor Aiello, economista e docente dell’Università di Firenze

Collaboratori sportivi, arriva il bonus da 600 euro per giugno 2020

Pubblicato, dopo più di un mese di ritardo, il decreto attuativo: come funziona l'indennità e come fare domanda alla società Sport e Salute

Trekking: la rinascita della “Via degli Dei”, da Firenze a Bologna

Da Bologna a Firenze a piedi, attraversando l’Appennino: è la Via degli Dei, un percorso dalla storia millenaria. Firmato un protocollo per promuovere il turismo slow

Il rischio di sospensione del campionato di Serie A per i positivi Covid

Dopo i 14 giocatori del Genoa risultati positivi al coronavirus ci si interroga su come mettere in sicurezza il mondo del pallone