venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaParcheggio di Certosa, ''non sarà...

Parcheggio di Certosa, ”non sarà realizzato come era previsto”

Il sindaco di Impruneta Ida Beneforti e Autostrade si sono incontrati per discutere della questione del parcheggio di scambio. Autostrade conferma "che il parcheggio non verrà realizzato nella forma in cui era stato ipotizzato". Nei giorni scorsi si era mobilitato anche il presidente del Quartiere 3.

-

Parcheggio scambiatore di Certosa, incontro tra Autostrade e il sindaco di Impruneta.

L’INCONTRO. Si è svolto infatti questa mattina l’incontro tra il sindaco di Impruneta, Ida Beneforti Gigli, e il condirettore generale sviluppo rete Gennarino Tozzi, sulla questione del parcheggio di scambio di Certosa. Nel corso della riunione – annuncia Autostrade in una nota – è stato confermato che il parcheggio non verrà realizzato nella forma in cui era stato ipotizzato, anche se è stata ribadita la volontà di individuare una soluzione condivisa con il territorio.

CECCARELLI. Sulla questione, nei giorni scorsi il presidente del Quartiere 3 Andrea Ceccarelli e il sindaco di Impruneta Ida Beneforti si erano mobilitati contro la decisione di abbandonare a se stessa la realizzazione dei posti auto.

10 ANNI DI ACCORDI. “Società Autostrade non può abbandonare il parcheggio di Certosa, ma deve continuare nella realizzazione di quest’opera secondo quanto contenuto negli accordi stipulati nel 1999 fra Autostrade, Regione, Provincia e Comuni interessati”: era stata questa la presa di posizione del presidente del Quartiere 3 Andrea Ceccarelli. “Si tratta – aveva aggiunto Ceccarelli – di un’opera di pubblica utilità come snodo importante fra trasporto pubblico e privato, che in parte andrà anche ripensata, ma che è necessario completare”.

Ultime notizie