domenica, 21 Aprile 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaPeretola sotto assedio. Via al...

Peretola sotto assedio. Via al sit-in contro la pista parallela

Domani dalle ore 10,30 prenderà il via il sit-in davanti all'aeroporto di Peretola per dire no al potenziamento dello scalo e alla pista parallela. Continua anche la raccolta firme per toccare quota 10mila.

-

- Pubblicità -

Domani dalle ore 10,30 prenderà il via il sit-in davanti all’aeroporto di Peretola per dire no al potenziamento dello scalo e alla pista parallela. Continua anche la raccolta firme per toccare quota 10mila.

PROMOTORI E PARTECIPANTI. Tra i promotori della manifestazione alcuni partiti politici (Sel Prato, Idv Prato, Federazione della Sinistra di Prato), comitati (Comitato No aeroporto, Coordinamento comitati cittadini di Prato) e associazioni (Legambiente, Associazione Culturale 25 Aprile Prato sud). Hanno aderito alla manifestazione: Unione Di Centro (Prato), A.N.P.I. Prato, Italia dei Valori provincia di Firenze, WWF di Prato, Arci-Prato, Metropoli-il giornale che fa comunità, Cooperativa Paese Sera Prato, Rifondazione Comunista di Campi Bisenzio, Comitato di piazza mercatale-Prato, Coordinamento dei comitati della piana.

- Pubblicità -

ASSENTE IL PD DI PRATO. Grande assente il Pd di Prato, ma ci sono anche “ribelli” illustri, a cominciare dal consigliere regionale Fabrizio Mattei e dal capogruppo in Consiglio comunale Massimo Carlesi. La segretaria provinciale Ilaria Bugetti ha preferito tirarsi indietro per non innervosire il governatore Rossi con cui è in corso una discussione sulla variante al Pit che contiene l’ipotesi di ampliamento dell’aeroporto. Mattei e Carlesi ribattono, e gli organizzatori confermano, che il sit-in di sabato non è contro Rossi, ma contro il potenziamento di Peretola.

IL PRC CI SARA’, A MODO SUO. Parteciperà al presidio anche la federazione fiorentina del Prc che, però, sottolinea la richiesta di una Valutazione di Ambito Strategico sul complesso degli interventi, il coordinamento dei piani strutturali dei comuni dell’area, la tutela dei livelli occupazionali. “Auspichiamo che domani sia il momento per aprire una nuova fase di discussione che coinvolga tutti su quale sia il futuro della piana, che coinvolga non solo le forze politiche ma i cittadini ed i lavoratori interessati. È necessario superare interessi localistici ma avere una visione di insieme, con questo spirito saremo comunque presenti alla manifestazione”, dichiara Andrea Malpezzi, segretario provinciale Prc Firenze.

- Pubblicità -

RACCOLTE GIA’ 6MILA FIRME. Per il comitato No aeroporto è solo l’inizio di una lunga battaglia, anche legale. Ad oggi sono a 6mila firme, ma l’obiettivo finale è quota diecimila.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -