lunedì, 15 Agosto 2022
HomeSezioniCronaca & PoliticaNuova pista ciclabile in via...

Nuova pista ciclabile in via Canova (con cordolo)

Investimento da 1 milione di euro per il tratto tra via Signorelli e via Pio Fedi: la nuova pista ciclabile su via Canova sarà separata dalla corsia delle macchine con un cordolo di cemento

-

Pubblicità

In via Canova, a Firenze, arriva una nuova pista ciclabile grazie ad un investimento di un milione di euro. È quanto approvato dalla giunta comunale che ha dato il via libera al progetto definitivo di questo ulteriore ampliamento della rete ciclabile cittadina: l’atto è stato realizzato dall’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti.

Il nuovo tratto di pista ciclabile in via Canova

Il progetto rientra negli interventi finanziati all’interno del Patto Città Firenze e riguarda, in questa prima fase, il tratto da via Signorelli a via Pio Fedi, grossomodo dalla zona dell’Esselunga fino all’inizio del parco di Villa Vogel. La pista sarà realizzata in sede protetta separata dalla carreggiata da un cordolo, tranne che in corrispondenza della fermata dei bus in cui sarà in promiscuo ciclabile-pedonale.

Pubblicità

I posti auto saranno recuperati sull’altro lato della strada redistribuendoli dove la carreggiata è più ampia, previsti anche adeguamenti dei marciapiedi e degli attraversamenti pedonali. Come dichiarato da Giorgetti la pista di viale Canova rappresenta un importante collegamento tra viale Talenti e via Simone Martini. E si inserisce nel più ampio programma di interventi varato dall’amministrazione a favore della mobilità dolce.

La manutenzione delle ciclabili

Quella di via Canova non è l’unica novità sul fronte della mobilità da parte della giunta. Infatti da Palazzo Vecchio è stato approvato l’accordo quadro per la manutenzione straordinaria sulla rete ciclabile cittadina. Si tratta di uno stanziamento di poco quasi 322mila euro per interventi di rifacimento delle pavimentazioni e della segnaletica, di ripristino di cordoli, di collocazione di nuove rastrelliere solo per citare le voci più importanti.

Pubblicità

Ultime notizie