mercoledì, 22 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaProdotti elettronici senza marchio CE,...

Prodotti elettronici senza marchio CE, maxisequestro della municipale

Sono stati oltre tremila i pezzi, tra materiale elettrico e accessori per personal computer, confiscati in due magazzini gestiti da cittadini cinesi, in seguito a indagini partite da alcuni negozi di via Palazzuolo. Ecco dove è successo.

-

Maxisequestro dalla polizia municipale di materiale elettrico privo di marchio CE.

IL SEQUESTRO. Sono stati oltre 3mila i pezzi, tra materiale elettrico e accessori per personal computer privi del marchio CE, e quindi probabilmente non rispondenti ai requisiti di sicurezza previsti per materiali di questo tipo, confiscati in due magazzini gestiti da cittadini cinesi. È questo il bilancio di un sequestro effettuato dalla Polizia Municipale di Firenze insieme ai colleghi di Prato e Sesto Fiorentino in due magazzini situati nei due comuni.

LE INDAGINI. Le indagini sono iniziate da sequestri di materiale analogo effettuati tempo fa dai vigili fiorentini in alcuni negozi di via Palazzuolo gestiti da cittadini extracomunitari: dai documenti sequestrati, gli agenti sono risaliti a due magazzini di cittadini cinesi, uno a Prato e l’altro a Sesto Fiorentino.

I CONTROLLI. In settimana, insieme ai colleghi degli altri due comuni, sono state effettuate le perquisizioni delegate dall’autorità giudiziaria. Perquisizioni che, oltre al sequestro del materiale non in regola, hanno consentito di scoprire anche componenti elettrici con impresso il marchio CE, ma che dovranno essere sottoposti ad ulteriori verifiche per controllare l’autenticità del contrassegno.

Ultime notizie