Incappucciati, in cinque, si sono introdotti in una villa di Firenze col favore del buio e hanno fatto razzia. Hanno aspettato che dalla casa uscisse un amico della proprietaria. Poi lo hanno colpito, e costretto a rientrare nella villa, assieme ai due figli della padrona di casa che stavano rincasando in quel momento.

A quel punto i rapinatori hanno chiuso tutti in bagno, e hanno iniziato a forzare le casseforti. Ne hanno aperte e svaligiate due, poi se la sono dati a gambe con un bottino, tra gioielli e contanti, di 250 mila euro.