Le proteste contro la legge 133 dunque non si fermano, e stamani hanno toccato il Polo di scienze sociali di Novoli, dove alcuni ricercatori della Facoltà di Scienze politiche, insieme a qualche professore, si sono improvvisati lavavetri pulendo il parabrezza delle auto che passavano da viale Guidoni.

I ricercatori hanno anche dato volantini agli automobilisti a cui hanno lavato il vetro della vettura, per spiegare la loro protesta. E altre iniziative sono già in programma: i ricercatori precari della Facoltà hanno infatti organizzato per lunedì prossimo una 24 ore non stop di lezione.