lunedì, 19 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Ruba cavatappi e spintona un...

Ruba cavatappi e spintona un negoziante, fermato un tunisino

Con due complici, il tunisino ha sottratto da una vetrina una confezione di cavatappi. Il figlio del proprietario, però, lo ha scoperto e l'uomo per fuggire ha spintonato con violenza un ristoratore.

-

Spintona con violenza un negoziante per fuggire dopo il furto di una confezione di cavatappi.

IL FURTO. È successo ieri verso le 19 in via della Spada: un tunisino di ventisei anni è stato arrestato per aver rubato in un negozio. Il ragazzo era uscito da una coltelleria con una confezione di cavatappi sotto braccio, dal valore totale di novanta euro.

LA FUGA. Ad accorgersi del pacchetto sospetto è stato il figlio del proprietario che ha riconosciuto la merce e, consapevole che quegli articoli erano esposti in vetrina e che difficilmente il padre li avrebbe venduti, ha chiesto spiegazioni all’uomo. Scoperto, il tunisino si è dato alla fuga, spintonando con violenza anche il titolare di un ristorante della zona che stava cercando di fermarlo.

LA POLIZIA. Pochi metri più in là, una volante della polizia ha subito fermato il tunisino in fuga. Secondo quanto emerso dalle prime indagini, il tunisino non ha agito da solo durante il furto, ma con due complici che hanno distratto il negoziante mentre lui sottraeva i cavatappi dalla vetrina.

Ultime notizie

Nuovo Dpcm 18 ottobre, il testo integrale in formato pdf

Presentato il nuovo decreto, il Dpcm 18 ottobre, si attende la pubblicazione del testo integrale (pdf): chiusure e restrizioni, cosa cambia

Quante persone al ristorante? Le regole del nuovo Dpcm anti Covid

Il nuovo Dpcm 18 ottobre dice che possono sedere allo stesso tavolo del ristorante non più di 6 persone: cosa cambia con le nuove regole

La Fiorentina non va oltre il pari con lo Spezia

Viola rimontati dopo il fulmineo doppio vantaggio

Coprifuoco alle 22, chiusura palestre e parrucchieri: nuovo Dpcm in arrivo

Un nuovo Dpcm potrebbe stabilire il coprifuoco alle ore 22 in tutta Italia già da oggi e la chiusura di palestre, parrucchieri e teatri