lunedì, 26 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Se Firenze diventa un set

Se Firenze diventa un set

Leonardo Pieraccioni sta girando, da alcuni giorni, il suo ultimo film in città: per questo, sono necessari provvedimenti di circolazione in varie zone di Firenze, dai divieti di sosta alle chiusure delle strade. L’assessore Mattei: “Consapevoli dei disagi, ma è una grande occasione per la città”.

-

Firenze ancora una volta protagonista al cinema. Da qualche giorno in città sono infatti in corso le riprese dell’ultimo film di Leonardo Pieraccioni. La predisposizione dei set e l’effettuazione delle registrazioni comportano una serie di provvedimenti di circolazione in varie zone della città, dai divieti di sosta alle chiusure delle strade trasformate in veri e propri set cinematografici.

DIVIETI E CHIUSURE. Tra i provvedimenti, da ricordare il divieto di sosta in via Roma, via Brunelleschi, lungarno Soderini (che dalle 18 di giovedì 16 alle 4 di venerdì 17 luglio e dalle 18 dello stesso giorno alle 4 di sabato 18 sarà anche chiuso al traffico da piazza Nazario Sauro a piazza Cestello), via Palazzeschi, piazza San Giovanni, via Roma e via dei Pecori. Inoltre in queste ultime tre strade dalle 18 di domani 15 luglio alle 4 di giovedì 16 luglio sarà istituito un divieto di transito veicolare e pedonale limitatamente alla durata delle riprese cinematografiche. Anche Ponte Vecchio e piazza Signoria saranno vietati al passaggio dei pedoni dalle 8 di sabato 18 alle 4 di domenica 19 luglio (sempre nel periodo delle riprese). Divieti di sosta sono previsti anche in piazza Nazario Sauro e Borgo San Frediano.

MATTEI. “Siamo consapevoli dei disagi arrecati ai cittadini dai lavori sulle strade che si concentrano nel periodo estivo cui in questi giorni si aggiungono i provvedimenti legati alla riprese del film di Pieraccioni – dichiara l’assessore alla mobilità e decoro Massimo Mattei –. Ma il fatto che un regista, per di più fiorentino, abbia scelto di girare a Firenze rappresenta una formidabile opera di marketing territoriale per la nostra città. Siamo convinti che il film di Pieraccioni, cui auguriamo il più grande successo, ripagherà del disagio di questi giorni”.

Ultime notizie

Cinema chiusi per Covid, film già visto: “No al Dpcm, sì a misure locali”

Le piccole sale rischiano grosso dopo l'ennesima chiusura per l'emergenza Covid. Abbiamo sentito il presidente di Spazio Alfieri, una tra i cinema d'essai più conosciuti a Firenze

Quante persone possono partecipare ai funerali: regole del dpcm Covid

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus del 24 ottobre in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti e per cosa scatta il divieto

Quante persone al ristorante? Il numero massimo previsto dal nuovo Dpcm

Il nuovo Dpcm 24 ottobre dice che possono sedere allo stesso tavolo del ristorante non più di 4 persone, con una sola eccezione: cosa cambia con le nuove regole

Nuovo Dpcm ottobre 2020: il testo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Chiusura delle palestre, "coprifuoco" anticipato per bar e ristoranti, semi-lockdown senza blocco degli spostamenti tra regioni: cosa prevede il testo del nuovo Dpcm di ottobre pubblicato in Gazzetta Ufficiale