Tra gli obiettivi di Elisa ricordiamo procedure semplificate per il pagamento dei tributi, dati catastali trasparenti e aggiornati, risparmi di costi e di personale per la pubblica amministrazione e soprattutto risparmio di tempo per i cittadini, che non dovranno più fare le interminabili code agli sportelli.

Elisa fornirà anche migliori strumenti per combattere l’evasione fiscale e per reperire nuove risorse.

Tra i vantaggi che interessano tutti vale la pena menzionare quelli sul bollo auto, con la gestione diretta che, legata al nuovo sistema informativo, comporterà un risparmio di circa un milione di euro.

“Un progetto – spiega Federico Gelli, vicepresidente della Regione Toscana – che porrà la Toscana all’avanguardia dei sistema di gestione del catasto e dei tributi, dando una dimostrazione concreta di come può funzionare il federalismo fiscale, quando non è solo uno slogan, ma un percorso supportato da idee vere”.

“Tutto questo – ha aggiunto Gelli – con la consapevolezza che la capacità di innovazione e di diffusione delle nuove tecnologie può portare a risparmi per le amministrazioni di assoluta importanza in questa fase di gravi difficoltà per le finanze pubbliche. E anche di questo il progetto Elisa è una dimostrazione concreta, con risparmi attesi per diversi milioni di euro“.