Vigili urbani a bordo degli autobus per garantire la sicurezza di autisti e passeggeri e controllare chi non paga il biglietto: l’annuncio arriva dal sindaco di Firenze Dario Nardella proprio nel giorno in cui i sindacati del trasporto avevano aperto alla possibilità di scioperi improvvisi del personale Ataf, preoccupato per la propria incolumità dopo gli episodi di aggressione degli ultimi tempi.

Nardella: “Nuovi assunti a bordo dei bus Ataf”

“Abbiamo deciso di assumere 100 agenti di polizia municipale, tutti giovani, sotto i 32 anni”, ha ricordato Nardella a margine di una conferenza stampa. “Una parte di questi – ha aggiunto – sarà impegnata anche sugli autobus”. Il loro compito sarà quello di garantire la sicurezza e prevenire situazioni di rischio per passeggeri e autisti.

Una scelta, ha precisato poi Nardella, che richiede però un’iniziativa altrettanto efficace da parte di Ataf, “perché la protezione dei propri dipendenti spetta prima di tutto al datore di lavoro. Noi siamo pronti a fare la nostra parte, Ataf faccia la sua. Quando è in gioco la salute e l’incolumità dei lavoratori io certamente mi preoccupo e credo che l’appello e il messaggio di grande preoccupazione degli autisti non debba essere sottovaluto”.

Un’iniziativa che è stata accolta con soddisfazione anche dai sindacati, che tuttavia non hanno per questo chiuso alla possibilità dello sciopero ventilato da Filt Cgil, Uil Trasporto e Faisa Cisal. Da parte dell’amministrazione comunale è stata annunciata la disponibilità di un incontro tra i sindacati, l’azienda e l’assessore alla sicurezza Federico Gianassi.