sabato, 24 Luglio 2021
Pubblicità
HomeSezioniCronaca & PoliticaStruttura sanitaria a Falciani

Struttura sanitaria a Falciani

Il protocollo d'intesa per la realizzazione dell'opera è stato firmato questa mattina. Il “Villaggio San Sebastiano” sorgerà, entro il 2009, a Impruneta, in località Falciani, e accoglierà centoventi disabili psichici fisici e sensoriali.

-

Il protocollo d’intesa è stato siglato tra l’assessore regionale alle Politiche Sociali, Gianni Salvadori, l’assessore provinciale alla Pianificazione Territoriale, Luigi Nigi, e il sindaco del Comune di Impruneta, Ida Beneforti Gigli, finalizzato alla creazione di una struttura socio-sanitaria in località Falciani, dedicata alla cura di disabilità psichiche.

La cerimonia della firma si è svolta nella sede della Misericordia di Firenze perché sarà proprio l’Arciconfraternita a gestire la struttura sanitaria di circa 8mila mq che sorgerà sui terreni di proprietà della Misericordia, in località Falciani ed accoglierà 120 disabili al momento ospitati in altre strutture del territorio. Nella costruzione sorgerà un centro residenziale e semiresidenziale per disabili psichici fisici e sensoriali e il resto dello spazio sarà dedicato ad attività all’aria aperta, sempre collegate alla struttura socio-sanitaria, come svago, sport, riabilitazione e percorsi psico-educativi.

“Con questo progetto – ha dichiarato l’assessore regionale alle Politiche Sociali, Gianni Salvadori – viene rilanciato e consolidato un vero e proprio centro di eccellenza toscano nel campo delle disabilità gravi. Va dato atto del grande impegno della Misericordia che ha messo in campo notevoli risorse per mantenere in vita una delle esperienze più rilevanti a livello toscano. Da parte nostra abbiamo fatto e faremo tutto quello che è possibile per far sì che il centro che verrà realizzato possa essere in grado di offrire servizi di primo livello per la cura ed il soggiorno di persone affette da gravi disabilità. Ancora una volta manifestiamo il nostro grande apprezzamento per il lavoro svolto dalla Misericordia di Firenze, senza dubbio uno dei soggetti più attivi e attenti del tessuto civile e sociale della nostra regione”.

Parole di stima sono arrivate anche dall’assessore provinciale alla Pianificazione Territoriale, Luigi Nigi: “Si tratta di un progetto importante – ha dichiarato – che sosteniamo con impegno. Intendiamo stringerci insieme alla Regione, intorno alla Misericordia e al Comune di Impruneta, perché hanno saputo indicare una soluzione di eccellenza per rispondere a grandi problemi sociali”.

“L’Arciconfraternita della Misericordia di Firenze – ha detto il provveditore della Misericordia di Firenze, Andrea Ceccherini – accoglie con grande soddisfazione questo accordo che darà corso, nel più breve tempo possibile, alla formazione della struttura socio-sanitaria ‘Villaggio San Sebastiano’, di proprietà della Misericordia di Firenze. Si è trattato del primo importante passo, ufficiale ed istituzionale, verso la realizzazione del nostro grande progetto finalizzato a dare a persone affette da disabilità intellettiva una nuova casa che sia, al tempo stesso, dimora e strumento terapeutico. Un ‘villaggio’ pensato e progettato per vivere al suo interno importanti esperienze personali e sociali ed adatto a suscitare emozioni positive e gradevoli dove sia possibile – nell’ambito di un percorso riabilitativo – passare dal ‘vivere in istituto’ ad ‘abitare una casa’. “Ringrazio – ha concluso Ceccherini – la Regione Toscana, la Provincia di Firenze e il Comune di Impruneta per la determinante sinergia che si è venuta a creare attorno a questo nostro ambizioso progetto di innegabile valenza sociale, scientifica e territoriale, non solo a livello regionale ma, in prospettiva, anche nazionale”.

Ultime notizie