venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaTagli al trasporto pubblico, modifiche...

Tagli al trasporto pubblico, modifiche agli orari e ai percorsi di 3, 12, 13 e 17

Scattano i tagli al trasporto pubblico locale: novità in arrivo da sabato 15 gennaio. Prevista la riduzione del servizio festivo e di quello di sabato. Inoltre, sempre da sabato 15 gennaio, entreranno in vigore alcune modifiche alle linee 3 - 12 - 13 - 17. Ecco cosa cambia.

-

Scattano i tagli al trasporto pubblico locale: novità in arrivo da sabato 15 gennaio. Prevista la riduzione del servizio festivo e di quello di sabato. Inoltre, sempre da sabato 15 gennaio, entreranno in vigore alcune modifiche alle linee 3 – 12 – 13 – 17 di Ataf.

COSA CAMBIA. Per quanto riguarda queste quattro linee, ecco come cambieranno i percorsi:

LINEA 3: Non effettuerà l´anello di via Novelli;

LINEA 12: In direzione Piazzale Michelangelo salterà il giro intorno alla Fortezza. In direzione Stazione da Piazza Ferrucci proseguirà direttamente in Viale Amendola;

LINEA 13: In direzione Stazione salterà il giro intorno alla Fortezza. In direzione Piazzale Michelangelo da Viale Giovine Italia svolta in Lungarno Pecori Giraldi, prosegue sul Ponte San Niccolò;

LINEA 17: Salterà il tratto Cascine sul viale dell´Aeronautica.

I cambiamenti, spiega Ataf, saranno comunque comunicati ai paseggeri tramite alcuni cartelli affissi alle pensiline.

TAGLI. Questi cambiamenti avverranno in seguito ai tagli anunciati nel trasporto pubblico locale. Alcuni giorni fa, la Giunta provinciale aveva approvato l’atto di indirizzo volto “alla prosecuzione del servizio di trasporto pubblico locale su gomma nel periodo successivo alla scadenza dei contratti di servizio – già prorogati – sottoscritti con le Società consortili affidatarie del servizio di trasporto pubblico locale su gomma dei tre lotti della Provincia di Firenze. Il documento approvato dalla Giunta dà mandato alla Direzione Mobilità di adottare gli atti di imposizione dell’obbligo di servizio agli attuali gestori, per la durata di un mese”.

Il provvedimento – spiega una nota – è stato preso vista l’impossibilità di procedere a nuovi affidamenti mediante procedura concorsuale, stante la revoca da parte della Regione Toscana delle risorse già previste per l’anno 2011. Inoltre la giunta provinciale ha tenuto conto che a seguito della manovra finanziaria (D.L. 31 maggio 2010 n. 78, convertito nella Legge n. 122/2010)  le risorse destinate dalla Regione ai servizi  di Tpl hanno subito un rilevante taglio che ha portato alla Provincia di Firenze, per l’anno 2011, una riduzione percentuale del 12,47% (circa € 6.700.000 rispetto al 2010).  A seguito di questi tagli le risorse assegnate a ciascuno dei tre lotti sono così determinate: per il  “Lotto n.1-Area Metropolitana”  36.981.825,45 euro;  per il “Lotto n.2 – Mugello Valdisieve” 5.597.741,56 euro;  mentre per il “Lotto n.3 – Chianti Valdarno” sono previsti  5.246.080,19 euro.

VERIFICHE. Per quanto riguarda i tagli, precisa Giorgetti, “la loro entità è tale che eventuali ritardi sulla loro applicazione avrebbero comportato una concentrazione maggiore della riduzione del servizio in un arco di tempo più ristretto e con conseguente maggiore disagio per l’utenza. Inoltre, considerati i tempi stretti, nel momento in cui si è avuta certezza delle risorse assegnate dalla Regione (atto della Giunta in data 28.12.2010) non è stato possibile procedere ad una rivisitazione della rete dei servizi pienamente condivisa con tutti i Comuni della gestione associata. Si è quindi operato per poter attuare da subito i tagli possibili. Ma è più che mai necessaria, soprattutto per i lotti del Mugello Valdisieve e Chianti Valdarno, una verifica con i Comuni interessati. E’in questa ottica che abbiamo previsto di fare l’obbligo di servizio per il solo mese di Gennaio in modo da apportare tutte le modifiche e integrazioni necessarie da verificare insieme ai comuni ed inserire nel prossimo obbligo di servizio che partirà dal primo Febbraio. Il tutto tenendo conto del limite delle risorse assegnate per lotto e nella possibilità di recuperare la premialità, del 2,5%, prevista dalla Regione”.

RIDUZIONI DI ORARIO. L’assessore Giorgetti ha quindi riferito che “è stata verificata la fattibilità delle modifiche da poter operare fin dal mese di gennaio 2011. Nello specifico, con decorrenza 15 gennaio per il lotto 1 “Area metropolitana” e con decorrenza 2 gennaio per i lotti 2 e 3. In particolare per il Lotto1 gli interventi concordati con l’Azienda riguardano: la riduzione del servizio festivo nella fascia mattinale e pomeridiana (6,30-14,30), la riduzione del servizio nella giornata del sabato, il passaggio dalla tipologia di servizio F1 alla tipologia F2 per tutte le linee ad eccezione di quelle portanti e maggiormente frequentate (6, 14, 17, 22, 23)  e di quelle scolastiche,  al taglio della linea 17 nel tratto “Cascine” sul Viale dell’aeronautica, all’eliminazione dell’anello in via Novelli della linea 3, alla eliminazione dell’anello Fortezza per le linee 12 e 13. Quanto ai Lotti 2 e 3 i tagli  programmati riguardano alcune corse effettuate nella giornate del sabato, nei festivi, e nel periodo estivo, l’eliminazione delle corse cosiddette “mercatali”, le sovrapposizioni  treno/gomma sulle linee 307 e 345 e 345bis, l’eliminazione di corse a scarsa frequentazione, con un risparmio chilometrico di oltre 500.000,00 Km in ciascun lotto corrispondente in termini economici ad una riduzione di poco superiore al 10%”.

MUGELLO E CHIANTI. Le Autolinee Chianti Valdarno e Mugello Valdisieve invitano gli utenti a consultare il Numero Verde 800.37.37.60 e a informarsi attraverso il web (www.acvbus.it e www.amvbus.it) prima di mettersi in viaggio, allo scopo di conoscere gli aggiornamenti del servizio relativi alle modifiche introdotte al servizio pubblico locale dal 2011.

Ultime notizie