mercoledì, 22 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaTenta il suicidio lanciandosi sui...

Tenta il suicidio lanciandosi sui viali, salvata una giovane

E' successo mercoledì sera in piazza Bambini e bambine di Beslam, quando una trentenne, già con le gambe nel vuoto, ha tentato il suicidio cercando di lanciarsi sul sottostante viale Filippo Strozzi. Ma è stata salvata in tempo: ecco come.

-

Tenta di buttarsi sui viali, salvata dalla polizia.

IL TENTATIVO. L’episodio è accaduto mercoledì intorno alle 22, quando una trentenne polacca, con alle spalle alcuni precedenti di polizia, ha tentato  il suicidio cercando di lanciarsi da piazza Bambini e bambine di Beslam  sul sottostante viale Filippo Strozzi.

IL SALVATAGGIO. Più precisamente la giovane, dal parapetto della piazza, in direzione della fontana dei cigni, aveva già scavalcato il ferro superiore del muretto, penzolando con le gambe nel vuoto. Sul posto, però, sono giunti immediatamente alcuni agenti di una volante, che hanno bloccato la ragazza portandola in salvo. Manovra, questa, che si è rivelata piuttosto difficoltosa per gli agenti, vista l’aggressività della giovane che, durante l’operazione di salvataggio, gridava: “lasciatemi stare, voglio morire”, dimenandosi con calci e pugni per riuscire nel suo intento.

SOCCORSI. Poco dopo, sul posto è arrivata anche una pattuglia dei carabinieri, per contenere la furia della ragazza, e il personale del 118, che ha trasportato la giovane, ancora in stato di forte agitazione, al pronto soccorso dell’ospedale di Santa Maria Nuova, dove è stata sottoposta da personale medico a un consulto psichiatrico per proposta di Tso.

IL RICOVERO. Lo psichiatra, dopo aver valutato la paziente, ne ha disposto il ricovero nel reparto di psichiatria.

Ultime notizie