mercoledì, 23 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaTerre confiscate alla mafia, un...

Terre confiscate alla mafia, un workshop a Terra Futura

“Il futuro delle terre confiscate: beni sequestrati e recupero ambientale” è il tema del workshop che si terrà domani, venerdì 28 maggio alle 17 alla Sala della Corte, nell’ambito di “Terra futura”, la mostra-convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità in corso alla Fortezza da Basso.

-

Ne parleranno l’assessore comunale alle Politiche giovanili Cristina Giachi e don Andrea Bigalli, vicepresidente di Libera Toscana, associazione contro le mafie. “La sostenibilità – spiega l’assessore Giachi – non è soltanto quella ambientale collegata ad acqua, aria e verde. C’è anche la sostenibilità legata all’etica e al buon uso del patrimonio ambientale. L’incontro con Andrea Bigalli rappresenta quindi una importante occasione per approfondire questo tema di grande rilevanza”.

A Terra Futura il Comune è presente con lo stand dell’Informagiovani, gli workshop a cura del progetto europeo Races (per la sensibilizzazione sul cambiamento climatico e la diffusione delle buone pratiche per preservare le risorse naturali) e con altri appuntamenti: i due convegni su “Verde urbano e sostenibilità” (domani ore 15 sala della Volta) e “Produzione ed uso dell’energia” (sabato ore 11 palazzina Lorenese); il Gioco dell’oca ecologico (domani 14.30, 16.30 e 18.30 e sabato alle 15.30 allo stand del Comune); la Sfilata riciclata, defilé di abiti realizzati con oggetti e materiali di riciclo a cura della seconda classe del liceo Pascoli di Firenze (domani alle 13, 15.45 e 17.45 e sabato alle 16.45 sempre allo stand dell’amministrazione).

Ultime notizie