Il percorso è uno dei più belli al mondo, riuscendo a mettere insieme scorrevolezza e bellezza del paesaggio e dei monumenti: da piazzale Michelangelo all’arrivo in piazza Santa Croce, passando attraverso piazza Signoria, Ponte Vecchio, piazza Pitti e piazza del Duomo: come ha detto Marmugi, presidente del Quartiere 1, “l’unica corsa al mondo che si corre in un museo“.

“La maratona di Firenze – ha sottolineato l’assessore Giani – rappresenta ormai uno dei più grandi eventi della nostra città. Per questo voglio ringraziare gli organizzatori che ogni anno riescono a migliorare sempre più questa manifestazione, i volontari che svolgono un lavoro fondamentale lungo il percorso e tutti coloro che a vario titolo collaborano alla buona riuscita della corsa”.

“Ricordo con piacere – ha continuato Giani – quando, nel 1999, alla presentazione della maratona si contavano sì e no 2.000 iscritti: oggi viaggiamo verso i diecimila, con una presenza straniera da record che è diventata una fonte economica non indifferente per la ricettività turistica in un periodo di bassa stagione come questo”.

Per maggiori informazioni Firenze Marathon, viale Fanti 2, c/o stadio di atletica Luigi Ridolfi, 055/5522957. www.firenzemarathon.it, [email protected], [email protected]