sabato, 11 Luglio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Toscana Aeroporti: volano passeggeri e...

Toscana Aeroporti: volano passeggeri e ricavi

Presentati i numeri 2018 per gli aeroporti di Firenze e Pisa: nuovi record di passeggeri per entrambi gli scali. Sul Vespucci però pesano le cancellazioni dei voli per vento e nebbia

-

Un anno da record per gli aeroporti di Firenze e Pisa, che nel 2018 hanno fatto segnare un nuovo primato per il numero di passeggeri atterrati e decollati dai due scali, superando quota 8 milioni: 2,7 milioni di passeggeri per Firenze, con un aumento del 2,3% rispetto all’anno precedente, e 5,5 milioni per Pisa (+4,4%). Crescono anche i ricavi, che sfiorano quota 132 milioni di euro (+9,2%).

I dati arrivano dal bilancio consolidato e dal progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018, approvato dal consiglio di amministrazione di Toscana Aeroporti, la società a cui fanno capo i due scali.

Risultati positivi secondo il presidente Marco Carrai: “Ci prepariamo ad affrontare con grande entusiasmo il 2019 che rappresenterà un anno storico per gli aeroporti toscani – dice – prenderanno infatti il via i lavori per l’ampliamento del Terminal di Pisa e quelli per la realizzazione della nuova pista e del nuovo Terminal di Firenze. Due progetti che rivoluzioneranno completamente la capacità e l’offerta di Toscana Aeroporti con prospettive di crescita particolarmente importanti”.

Il Vespucci di Firenze e il Galei di Pisa l’anno scorso sono stati collegati con 96 destinazioni, di cui 12 nazionali e 84 internazionali, grazie a 37 compagnie di cui il 40% circa rappresentato da low cost. In aumeno inoltre il traffico cargo con il 10% in più di voli e quasi 12mila tonnellate di merce e posta trasportata.

I numeri dell’aeroporto di Firenze

Nonostante i buoni risultati in termini di passeggeri, a pesare sullo scalo fiorentino è l’elevato numero di voli cancellati e dirottati, che nel 2018 sono stati 1200 con una perdita stimata di 126mila passeggeri. I motivi in un quarto dei casi sono state le condizioni meteo avverse, come il vento forte o la nebbia “a testimonianza dell’inadeguatezza dell’infrastruttura fiorentina”, scrive nella nota ufficiale Toscana Aeroporti, che adesso punta sulla nuova pista per il potenziamento dell’aeroporto di Firenze.

A scegliere il Vespucci sono soprattutto i francesi (19,8% del totale), i tedeschi (18,7%) e gli italiani (14,1%).

I dati dell’aeroporto di Pisa

Al Galileo Galilei di Pisa cresce sia il traffico di linea internazionale (+5,6%), che rappresenta il 73,3% del totale passeggeri, sia quello nazionale (+0,8% rispetto al 2017). A scegliere lo scalo sono soprattutto gli italiani (26,7%), seguono i britannici (21,0%), gli spagnoli (10,3%) e  i tedeschi (7,2%). Il traffico cargo registra una crescita del 9,9% superando le 11mila tonnellate di merce e posta trasportate.

Ultime notizie

Guida 2020 ai locali estivi di Firenze, per drink e musica all’aperto

Sono meno, ma sono aperti: ecco i bar e gli spazi open air per trascorrere l'estate 2020 tra musica, buon cibo e divertimento (in sicurezza). Dal lungarno fino al centro passando dalla periferia

Stato di emergenza, arriva la proroga: cosa comporta

Ci sarà la (scontata) proroga dello stato di emergenza: quando finisce e cosa comporta? Ecco cosa prevede la legge

Treno gratis per chi ha 18 anni: in Toscana il “regalo” di agosto

Come funziona l'iniziativa per chi compie la maggiore età. Un mese di spostamenti gratis sui convogli regionali, ma attenzione, va richiesta una card

F1, GP Mugello: biglietti per il pubblico o Formula 1 a porte chiuse?

Per la prima volta il circus sbarca sul circuito toscano e festeggia le mille gare della Ferrari, la padrona di casa