martedì, 26 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Tre cucchiai al giorno e...

Tre cucchiai al giorno e l’olio d’oliva ha un effetto anti-tumorale

Un gruppo di ricercatori dell'Università di Siena ha scoperto una molecola, contenuta nell'olio extravergine d'oliva, in grado di attaccare il tumore al colon.

-

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Siena ha scoperto una molecola, contenuta nell’olio extravergine d’oliva, in grado di attaccare il tumore al colon.

RICERCA. Il Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Siena ha svolto una ricerca, diventata famosa a livello internazionale, per la quale un particolare tipo di molecola, presente a volontà nell’olio extravergine d’oliva, contiene principi farmacologici in grado di intervenire sul cancro al colon. Il team di ricerca ha ricevuto un finanziamento da parte del ”Consorzio dell’olio toscano IGP” di 30.000 euro. Attualmente la ricerca è ancora in fase di studio pre-clinico, però – viene spiegato – ha già dimostrato come cellule umane di tumore, trattate con questa molecola dell’olio in concentrazioni farmacologiche, riducono la loro capacità di crescita, di espressione di marker infiammatori e di fattori coinvolti nell’angiogenesi tumorale o neo-vascolarizzazione, processo quest’ultimo con cui il tumore metastatizza.

TUMORE AL COLON. Nei Paesi Occidentali il cancro del colon-retto rappresenta il terzo tumore maligno per incidenza e mortalità, dopo quello della mammella nella donna e quello del polmone nell’uomo, ed esistono 20.500 nuovi casi per gli uomini e 17.300 per le donne. Molte sono le cause che concorrono a determinare il cancro al colon: tra esse ne sono state individuate alcune legate alla dieta e all’alimentazione, altre invece genetiche e di tipo non ereditario.

QUANTITA’. Ma qual è il quantitativo di olio extravergine di oliva da assumere per ottenere questo tipo di effetti? Quello  che è stato utilizzato nella ricerca è un concentrato che, però, equivale a un normale quantitativo che si usa nell’alimentazione, ovvero 40 grammi al giorno, 3-4 cucchiai, meglio se crudo, di olio extravergine di oliva di qualità. Bastano solo 20 grammi, invece, per avere effetti preventivi a livello cardiovascolare, e infatti 20 grammi sono il quantitativo riconosciuto a livello Ue .

PRESENTAZIONE. Questa mattina in Palazzo Strozzi Sacrati si è svolta la conferenza stampa di presentazione del progetto di ricerca, alla quale erano presenti le dottoresse Sandra Donnini ed Erika Terzuoli, che fanno parte del team di ricerca, il presidente del Consorzio dell’Olio extravergine di oliva Toscano Igp, Fabrizio Filippi e Stefano Barzagli, facente le veci dell’assessore all’agricoltura della Regione Toscana, Gianni Salvadori.

IL COMMENTO. ”Voglio precisare che la molecola, che ha degli effetti benefici sul tumore -ha esordito Barzagli – non è contenuta in tutti i tipi di olio extravergine d’oliva, ma solo in quelli di qualità, con la denominazione del marchio. Solo così sappiamo che l’olio IGP ha, a differenza degli altri, subito processi di lavorazione più specifici, e contiene una quantità abbondante di questa molecola. Infatti un ‘comune’ olio extravergine di oliva può contenere dai 100 ai 250 mg di polifenoli, l’olio extravergine toscano Igp ne contiene almeno 450”. ”Da ora in poi l’olio che fa bene non sarà più soltanto un ‘dire comune’ – ha concluso Filippi – ma sarà la verità scientifica. Noi svolgiamo sempre un lavoro volto alla continua e costante migliorazione del prodotto”.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: i dati delle ultime 24 ore per regione

I dati del 25 gennaio dal bollettino sul coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia e quanti morti?

Quante persone possono entrare in un negozio: come calcolare il numero massimo

Come calcolare il numero massimo di persone ammesse in un negozio: le regole anti-Covid del nuovo Dpcm, dal cartello a quanti clienti possono entrare per metro quadrato

Quando il cambio di colore delle regioni: ogni quanto vengono decisi i colori Covid

Permanenza più lunga in zona arancione e rossa: quando viene deciso il cambio di colore delle regioni italiane e quando cambiano effettivamente i colori, con l'entrata in vigore dell'ordinanza

Zona rosso scuro: cosa significa per chi vuole viaggiare in Europa e Italia

Nella "mappa" dell'Europa arriva una nuova zona, rosso scuro, con limitazioni per chi vuole viaggiare: cosa significa e cosa cambia nelle regioni italiane che finiranno in questa fascia di rischio