martedì, 22 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Trl Awards, il Pdl non...

Trl Awards, il Pdl non balla. E se la prende con Lady Gaga

Alla vigilia del concerto live organizzato da Mtv in piazza Santa Croce il gruppo Pdl in Palazzo Vecchio si scaglia contro la scelta del Comune di concedere il prestigioso “palco/sagrato” alla “blasfema Lady Gaga”.

-

Alla vigilia del concerto live organizzato da Mtv in piazza Santa Croce il gruppo Pdl in Palazzo Vecchio si scaglia contro la scelta del Comune di concedere il prestigioso “palco/sagrato” alla “blasfema Lady Gaga”.

ASSURDO. Una decisione, quella di Palazzo Vecchio, che il Pdl definisce “assurba per una serie di motivi eclatanti”. Prima tra tutte la “blasfema Lady Gaga”, che non parteciperà personalmente alla serata di mercoledì, ma il cui video potrebbe essere proiettato proprio con lo sfondo della chiesa di Santa Croce. Un video in cui l’eccentrica cantante appare vestita da succinta suora, non proprio castigata e ingoia un rosario. “Chi è preposto a vigilare su quello che succederà durante il concerto, su quello che verrà cantato, sull’orario di fine spettacolo, su quello che verrà mostrato – si legge in una nota – stia molto accorto, perché nessuno potrà tollerare qualsivoglia sbavatura specialmente nella settimana pasquale, in Piazza Santa Croce, sotto gli occhi di Don Antonio, parroco della stessa Basilica che da ottobre sta chiedendo di parlare con il sindaco Renzi o con il vicesindaco Nardella”.

ABUSO. A ciò si sommano altre ragioni, come il superutilizzo della piazza, che nel 2010 è stata occupata per ben 185 giorni. “Ormai è così frequente trovare tende, casette, gazebo stipati sulla piazza – continua il Pdl – che quasi sembra naturale che tutto ciò avvenga davanti al mausoleo d’Italia”.

STRADA PER BANDE. Ad aggravare la situazione il fatto che, anche in assenza di manifestazioni particolari in piazza, “la direttrice viaria Benci – Verdi – Salvemini, con la quantità di bar e locali che ospita, è terra di conquista per bande di alcolisti e confusionari tiratardi che, di fatto, non concedono mai tregua agli abitanti del quartiere”.

30MILA PERSONE. A questo “normale” flusso di persone si dovranno aggiungere i 30mila fan stimati per la serata del 20 aprile. “Un avvenimento del genere in termini di razionalità, di parcheggio e più che altro di decoro e sicurezza avrebbe avuto ragione di essere solo in una zona come le Cascine, anche in un’ottica di riqualificazione delle periferie”.

REGOLE E REGOLAMENTI. E il nuovo regolamento per l’utilizzo delle piazze storiche che fine ha fatto? Secondo il piano, tuttora in preparazione, sarà una commissione ad hoc a valutare eventi e iniziative e l’affitto degli sfondi da cartolina è destinato a lievitare notevolmente. Ma non prima di mercoledì prossimo.

Ultime notizie

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Lucca

I candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Lucca: passano Puppa, Mercanti, Montemagni e Fantozzi

Fiera Scandicci 2020: più date in programma, gli eventi

Area espositiva più piccola, ma con maggiore tempo per visitarla. E poi stand tematici che cambiano di settimana in settimana. Le novità di Scandicci Fiera 2020 e gli appuntamenti

Paesi con divieto di ingresso in Italia: ecco quelli che non possono entrare

Solo i cittadini di certi paesi possono entrare in Italia senza restrizioni: per alcuni resta l'obbligo di quarantena, una quindicina i paesi bloccati

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Arezzo

Due esponenti per parte: uno ciascuno a Lega e a Fratelli d'Italia per il centrodestra, due al Partito democratico...