HomeSezioniCronaca & PoliticaVietò l'ingresso ai cinesi: scritte...

Vietò l’ingresso ai cinesi: scritte antirazziste nel negozio

Il negozio del commerciante di Empoli che, alcuni giorni fa, aveva appeso un cartello con cui si vietava l'ingresso ai cinesi che non parlavano l'italiano, è stato imbrattato con alcune scritte antirazziste.

-

Scritte antirazziste sulle vetrate del negozio di Empoli il cui proprietario aveva vietato l’ingresso ai cinesi che non parlavano l’italiano.

Sui muri del negozio sono apparse scritte come “Lui non è razzista”, con una freccia che indica l’interno del locale, e “Chiuso per razzismo”. Sulle vetrate, inoltre, sono apparse le scritte “Vietato l’ingresso ai razzisti” e “Empoli è antirazzista”.

“Il cartello non aveva basi razziste, era riferito solo a persone maleducate“, aveva chiarito il negoziante, dopo che la notizia della sua “iniziativa” era stata riportata da molti giornali. 

Ultime notizie