venerdì, 7 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaViolenze sessuali al ''Forteto'', nasce...

Violenze sessuali al ”Forteto”, nasce un comitato

Una trentina di persone, che si dichiarano vittime di Una trentina di persone, che si dichiarano vittime di maltrattamenti e violenze (anche sessuali) all'interno della comunità di recupero ''Il Forteto'', hanno dato vita a un comitato.

-

 

Una trentina di persone, che si dichiarano vittime di maltrattamenti e violenze (anche sessuali) all’interno della comunità di recupero ”Il Forteto” di Vicchio, hanno dato vita a un comitato denominato ”Vittime del Forteto”.

LA VICENDA. A seguito delle accuse di alcuni ex ospiti della struttura, la scorsa settimana è finito in manette il fondatore Rodolfo Fiesoli, 70 anni (nella foto), che ha ha respinto ogni attribuzione. Contro di lui, che si trova agli arresti domiciliari, ci sono sette denunce e una ventina di testimonianze, ma secondo il presidente del neonato comitato, Sergio Pietracito, contro Fiesoli nei prossimi giorni saranno depositate in procura una decina di nuove denunce.

OBIETTIVO. Scopo del comitato, spiega lo statuto, è “contribuire a far emergere le pesanti e tristi vicende di sopraffazione della libertà e della dignità di coloro che hanno vissuto al Forteto”.

Ultime notizie