mercoledì, 23 Giugno 2021
HomeSezioniEventi"Crescere senza confini", evento di...

“Crescere senza confini”, evento di solidarietà alla Ginestra

-

“Sono molto contento di ospitare l’edizione 2010 di “Crescere Senza Confini” – spiega Paolo Giannelli titolare del Country Hotel Borgo Sant’Ippolito di Ginestra Fiorentina –. Sono anni che seguo con attenzione il “gruppo” di genitori che operano in Cure2Children e io e mia moglie e tutto lo staff del Borgo Sant’Ippolito siamo molto felici di esserci uniti a loro per combattere il cancro senza limiti ne confini”.
Alle due giorni di solidarietà saranno presenti, compatibilmente con gli impegni operativi e di servizio, i reparti speciali dell’Esercito, della Marina, dell’Aeronautica, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, della Polizia Penitenziaria, del Corpo Forestale, dei Vigili del Fuoco e di altri straordinari reparti. Un week-end fragoroso e coinvolgente che oltre alla presenza degli stand istituzionali di ogni specialità, vedrà allestito un meraviglioso parco giochi per la gioia dei più piccoli.
Ad un appuntamento così importante non potevano mancare i clown, i giocolieri e tanta musica e cabaret e mille e più fuochi d’artificio. Sarà presente anche un servizio di ristorazione organizzato appositamente per l’occasione.
Per tutti ci sarà la possibilità di provare l’emozione di un volo in elicottero bimotore ECUREUIL  AS 355/F1 con tutte le garanzie del trasporto pubblico passeggeri TTP.
Ma le sorprese non sono finite qui, perché ad un certo punto il cielo sopra il bellissimo parco sarà sorvolato dall’elicottero più grande del mondo occidentale, l’Erickson S-64F, che non atterrerà, in ragione delle sue dimensioni e ci saranno molte altre sorprese aereonautiche.
Per l’ingresso al parco è sufficiente una gentile un’offerta, che includerà la merenda per tutti i bambini e simpatici gadget.
“Molti sono i bambini che si ammalano di cancro, alcuni guariscono, altri muoiono per cause non controllabili – spiega Cristina Cianchi Presidente della Fondazione Cure 2Children. Ciò che non si può accettare e nessun genitore dovrebbe farlo mai, é che il proprio figlio muoia per la mancanza di farmaci o della strumentazione necessaria ed adeguata. È cosi che nasce Cure2children – la cura che raggiunge il bambino ovunque si trovi”.
Il ricavato sarà interamente destinato senza alcun aggravio di rimborsi spese e altro alla ricerca e alla cura dei tumori e delle gravi malattie del sangue che colpiscono i bambini nel mondo.
“I principali progetti attivi sono in Pakistan ed i Kossovo – spiega il coordinatore del comitato scientifico della Fondazione Dottor Lawrence Faulkner. Poi stiamo portando avanti altri progetti con delle collaborazioni ufficiali con l’Argentina, Bangladesh, India, Georgia e siamo sulla linea del traguardo anche in Marocco. Per quanto riguarda il Pakistan assistiamo, curiamo e facciamo prevenzione sulla talessamia o anemia mediterranea, con risultati importanti. E’ nata la prima unità di trapianto del midollo in un ospedale governativo a Islamabad. Abbiamo creato una piccola rete di 3 centri che assistiamo sia dal punto di vista professionale che finanziario con risultati paragonabili a quelli ottenibili in Italia, però con un decimo dei costi. Da agosto 2008 ad oggi sono 33 i trapianti che l’equipe ha effettuato. Importanti anche i risultati raggiunti in Kossovo dove anche in questo caso la fondazione aiuta sia dal punto di vista professionale che finanziario e grazie a questo possiamo curare i primi bambini con leucemia direttamente lì senza farli venire in Italia. Sono circa il 50% i bambini che restano lì invece di venire da noi con benefici anche per la spesa sanitaria italiana. Anche tutto questo a costi inferiori rispetto all’Italia”

Ultime notizie