Il Sangiovese, un nome, una garanzia. Il vitigno, principale componente dei vini toscani, ha assunto negli anni un ruolo ed una notorietà crescenti nel panorama della vitivinicoltura nazionale ed internazionale. Oggi a livello mondiale, il Sangiovese è il più diffuso vitigno italiano. Con cui, sia in purezza che insieme ad altri vitigni, si ottengono vini di elevato livello qualitativo. I grandi vini rossi della Toscana sono prodotti con Sangiovese. Il “Brunello di Montalcino”, il “Carmignano”, il “Chianti”, il “Chianti Classico”, il “Vino Nobile di Montepulciano” e altri vini di grande valore godono di una crescente fama internazionale che ha attirato su questa varietà l’interesse dei viticoltori di tutto il mondo.
Ecco perché l’Arsia Toscana ha deciso di promuovere un convegno dedicato al Sangiovese. La Regione Toscana e l’ARSIA hanno organizzato nel 2000 e nel 2004, con la collaborazione di Istituzioni scientifiche nazionali ed estere, il primo ed il secondo Simposio Internazionale sul Sangiovese che hanno visto la partecipazione di ricercatori di 3 continenti e di oltre 250 fra operatori e tecnici del settore.

Ogni informazione sul simposio è disponibile nel sito Arsia dedicato all’evento: http://sangiovese.arsia.toscana.it