sabato, 16 Gennaio 2021
Home Sezioni Eventi La mia grotta suona il...

La mia grotta suona il Jazz. A Boboli parte uno speciale (mini) festival

I tre appuntamenti vedranno impegnati artisti che rappresentano l’espressione d’eccellenza del panorama jazz italiano.

-

L’attesa è ormai al termine. Ancora poche ore e si potrà visitare, in orario esclusivo, uno dei gioielli del Giardino di Boboli, e subito dopo assistere a un concerto jazz sotto le stelle, in una sede insolita ma ricca di suggestione.

 

LA NOVITA’. Tutto questo sarà possibile grazie alla prima edizione di Pitti jazz, rassegna di live nel Giardino di Boboli, il maestoso giardino granducale dell’Oltrarno fiorentino. L’iniziativa, sponsorizzata da Publiacqua e McDonald’s, vede collaborare per la prima volta la Soprintendenza a Polo Museale fiorentino insieme a Eventi-Associazione Music Pool.

 

LA VISITA ALLA GROTTA. Ma c’è di più: prima ancora che spettatore del concerto jazz, grazie alla disponibilità del personale del Giardino di Boboli, il pubblico avrà l’opportunità – pressoché esclusiva per l’orario – di poter visitare l’interno della Grotta del Buontalenti, resa ancor più suggestiva dalla nuova illuminazione donata recentemente dalla Sammontana. Come accaduto già in passato, torna quindi a rinnovarsi il binomio Boboli-spettacolo che questa volta avrà per protagonisti alcuni dei migliori jazzisti in circolazione e per scenario una delle opere di maggior richiamo del giardino granducale.

I TRE CONCERTI. “Pitti jazz” si svolgerà per tre date nell’arco di nove giorni, durante la prima quindicina di settembre: mercoledì 5, lunedì 10 e giovedì 13. L’apertura della rassegna vedrà protagonista la tromba, e in particolare quella di Fabrizio Bosso che si presenterà nella formazione denominata “BoBo” con Rosario Bonaccorso al contrabbasso. Nella seconda data – il 10 settembre – sarà di scena il pianoforte. E a percorrere le “scale” della tastiera sarà Rita Marcotulli, in compagnia di Luciano Biondini (alla fisarmonica) e dello straordinario polistrumentista argentino, Xavier Girotto. Chiusura il 13 settembre con il sassofono a farla da padrone. Per l’occcasione è stato chiamato a “giocare in casa” il fiorentino Mirko Guerrini che col suo strumento (ma anche col piano e con i live electronics) proporrà un concerto insolitoche sarà arricchito con le immagini create da Massimo Ottoni, artista della sabbia, o meglio, visual artist. Per l’occasione i due artisti presenteranno – in “prima” fiorentina, il loro progetto dal titolo “L’ombra di Pinocchio”, spettacolo di musica e immagini che cont6estualizza la fiaba di Collodi che si presta a molteplici letture diverse. L’obiettivo di Guerrini e Ottoni è di rileggere la storia senza tralasciare quei significati, anche un po’ reconditi, che appaiono e scompaiono nella storia.

Ultime notizie

Fiorentina, prima volta allo stadio Maradona

La Fiorentina sfida il Napoli nel lunch match di domenica: le probabili formazioni. Commisso rinuncia allo stadio

In quanti in macchina, regole del nuovo Dpcm sulle persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid

Centri commerciali aperti o chiusi nel weekend: regole del Dpcm

Shopping pre-saldi a ostacoli. In zona gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali (con qualche deroga)

Quante persone possono partecipare ai funerali: il Dpcm Covid e le regole

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe secondo il Dpcm