domenica, 7 Marzo 2021
Home Sezioni Fiorentina Fiorentina Juventus, un pareggio che...

Fiorentina Juventus, un pareggio che sta “stretto” ai viola

La Fiorentina ferma la Juventus. Al Franchi finisce a reti inviolate al termine di una bella gara che ha visto i viola, con Ribéry e Castrovilli migliori in campo, tenere testa ad una Juventus incerottata e sottotono

-

Intraprendente la Fiorentina di Vincenzo Montella che conquista il primo punto di questo campionato contro i campioni d’Italia della Juve che vedevano al debutto in panchina Maurizio Sarri dopo il periodo di assenza dovuto ad una polmonite. I bianconeri però sono molto sfortunati e perdono subito Douglas Costa, rimpiazzato da Bernardeschi e poi Pjanic, sostituito da Betancour. Montella schiera per la prima volta in difesa Caceres e sceglie un inedito centrocampo 5 con Dalbert, Castrovilli, Badelj, Pulgar e Lirola dietro a due attaccanti esterni: Ribéry e Chiesa. Sarri, che già doveva fare a meno di Chiellini, sostituito da De Ligt, schiera in avanti il tridente Ronaldo, Higuain, Douglas Costa ma poi, come accennato, è costretto a correre ai ripari anche in vista della Champions. Splendida, come sempre la coreografia della Curva Fiesole con la scritta “Firenze” in bianco su un tappeto viola e due strisce bianco e viola ai lati

Primo Tempo

La squadra viola è messa bene in campo, la Juventus appare, invece, imballata. Al 15’ errore di Szczesny che rinvia sui piedi di Chiesa, la palla batte sui piedi dell’attaccante e finisce di poco sopra la traversa. Al 21’ la replica dei bianconeri con Pjanic, dalla lunga distanza, ma il tiro è lento e Dragowski para. Al 41’ Ribery crossa in area per Dalbert che ci prova di testa ma Szczesny devia in angolo. Come ricordato, prima dell’intervallo s’infortuna anche Pjanic e al termine dei primi 45 minuti la Juventus ha già consumato due cambi. Nella ripresa sarà Cuadrado a sostituire Danilo.

Secondo Tempo

La ripresa si apre con un’occasione per i bianconeri. Al 50’ è Bernardeschi a recuperare un pallone su un rinvio sbagliato ma il tiro viene parato. Al 54’ Chiesa serve Castrovilli che, solo davanti alla porta, sbaglia un rigore in movimento. Dopo 5 minuti Ronaldo va via in contropiede, ma viene ripreso da Ribery che gli toglie la sfera. Al 74’ è Higuain a servire Khedira che crossa per Ronaldo che però viene anticipato da Pezzella. Poi esce tra gli applausi Ribéry, sostituito da Boateng. All’84’ cross di Alex Sandro e rovesciata di Ronaldo che colpisce di stinco invece che di collo piede e la palla finisce fuori. E’ l’ultima emozione. Il caldo, del resto, ha sfiancato i protagonisti che, alla fine, si accontentano della divisione della posta in palio.

L’allenatore

Orgoglioso, a fine gara, Vincenzo Montella. “La squadra ha fatto due partite e mezza di livello notevole. Poca continuità, ma oggi il dato sui contrasti vinti è importante. Mancato il gol, ma la prestazione è importante abbiamo tirato 12 volte da dentro l’area. I tifosi possono essere orgogliosi. La squadra mi è piaciuta molto. Le altre partite le avevamo interpretate male per posizionamento, ma oggi avevamo più esperienza in campo, età media maggiore se vogliamo fare questo esercizio. Ribery – aggiunge l’allenatore viola – l’ho visto subito nei giorni scorsi, i 60 minuti erano concordati. Non accettava di sbagliare il minimo appoggio, lì è l’orgoglio che un campione trasmette a tutti noi. Castrovilli lo abbiamo tolto subito dal mercato, ad oggi ha uno dei cambi di passo migliori della Serie A. Se riesce a limare alcuni dettagli e a fare più gol può diventare l’erede di Antognoni”.

Ultime notizie

La presa del potere, lezioni di storia online dai più famosi teatri d’Italia

Un ciclo speciale delle Lezioni di Storia dal 7 marzo al 16 maggio in streaming, direttamente dal palco dei più importanti teatri italiani

Di che colore è la Toscana: zona rossa o arancione la prossima settimana (8-14 marzo)?

La prossima settimana (8-14 marzo) la Toscana resta in zona arancione, ma con qualche zona rossa locale: Pistoia, con le scuole chiuse, e due comuni tra Livorno e Pisa. Sorvegliate speciali Empoli e Prato

Fiorentina, contro il Parma è una gara da ultima spiaggia

Senza Ribery un vero e proprio spareggio tra pericolanti. Ballottaggio tra Eysseric e Callejòn: le probabili formazioni di Fiorentina - Parma

A Firenze laboratori di circo e teatro per bambini, ragazzi e adulti (gratis)

Gli appuntamenti del progetto "Fuori centro - Racconti urbani", un programma di laboratori di circo, teatro e narrazione dedicato a bambini, ragazzi e adulti nei quartieri periferici di Firenze. Tutto gratis