giovedì, 29 Settembre 2022
HomeSezioniFiorentinaIncubo turco per la Fiorentina

Incubo turco per la Fiorentina

Brutta sconfitta (3-0) ad Istanbul per la Fiorentina, in Conference League, che gioca male sia in attacco che in difesa

-

Pubblicità

Grande delusione per la Fiorentina che cade ad Instabul contro il Basaksehir, giudicata comunque come la squadra favorita per il passaggio al prossimo turno come prima del girone. Errori madornali in difesa e la solita sterilità in attacco per i viola che stanno attraversando il periodo peggiore da quando Vincenzo Italiano è in panchina. Un solo punto conquistato nei primi due turni di Conference League.

La partita

Vincenzo Italiano alle prese con tanti infortuni e con giocatori che mostrano grandi difficoltà da punto di vista fisico e mentale. In Turchia però, dopo la sconfitta, di Bologna, ci si aspettava una scossa che non è arrivata. Gara senza troppe emozioni nel primo tempo con poche occasioni da segnalare: giusto un tiro di Saponara e, alla mezzora, Venuti si lamenta con il direttore di gara in seguito ad un contrasto in area con annessa caduta. Nella ripresa i turchi sfruttano la prima vera occasione al 57’. Calcio d’angolo dalla destra, pallone a Ndayishimiye che supera Igor permettendo a Gurler di concludere con il destro di prima. Palla sotto le gambe di Gollini. Timide le proteste viola per un contrasto che ha portato Igor a terra. I viola non reagiscono e mostrano sempre poche idee sotto porta. Al 71’ clamoroso errore del portiere viola. Su un retropassaggio di Venuti la palla arriva a Gollini che, invece di rilanciare, palleggia; è ancora Gurlet ad intervenire e ad insaccare a porta vuota. Ikonè si fa espellere per un doppio giallo a seguito di un fallo a centrocampo. Jovic sbaglia, solo davanti al portiere, l’unica occasione viola della ripresa, tirando in curva. Al 90’ è Traoré a tirare da centro area. Gollini tocca la palla che finisce comunque in rete. Sconfitta severa che i viola non meritavano e domenica si torna in campo, in campionato, contro il Verona.

L’allenatore

Pubblicità

Vincenzo Italiano non cerca giustificazioni a fine gara. “La nostra situazione mentale non è delle migliori e siamo usciti dalla gara dopo il gol. La gara, a parer mio, non è stata giocata malissimo e abbiamo perso 3-0. È un brutto colpo perché ci sgretoliamo alla prima difficoltà. Siamo in difficoltà e mi dispiace. Non so come dobbiamo cercare di rimediare a questa situazione. Non riusciamo a trovare la scintilla giusta. Dobbiamo cercare di reagire, ritrovare l’anima che avevamo qualche tempo fa. In questo momento l’anima non ce l’abbiamo. Fisicamente stiamo bene e riusciamo a tenere il campo bene per tutta la gara. Il problema è solo di testa perché nessun episodio ci gira bene. Continuiamo a inanellare sconfitte e partite in cui si potrebbe fare molto meglio. Le squadre senz’anima sono quelle che non ricercano la vittoria in maniera forte e decisa. Che non si afflosciano alle prime difficoltà e sono capaci di reagire ad ogni difficoltà. Penso che questa Fiorentina abbia un’anima, in tanti elementi, all’interno di un gruppo – conclude Italiano – che l’ha dimostrato. Dobbiamo tirarla fuori. Non so cosa può essere. Il campo dice che commettiamo errori banali, che non riusciamo ad essere incisivi e perdiamo le partite”.

Pubblicità

Ultime notizie