Milan Fiorentina

Il Milan crolla in casa, ed è a serio rischio la panchina di Marco Giampaolo, sotto i colpi di una scintillante Fiorentina che vince e convince trascinata da Franck Ribery che si conferma il miglior acquisto dell’ultimo mercato. Prestazione convincente e di grande accortezza tattica da parte di Montella che ormai si affida ad un consolidato 3-5-2. Stessi uomini ormai da quattro partite e seconda vittoria consecutiva. Il Milan è ancora alla ricerca dell’assetto migliore.

Milan Fiorentina – Primo Tempo

La Fiorentina passa subito in vantaggio alla prima proiezione offensiva. Al 12’ è Ribery che prova il tiro che Donnarumma para ma non trattiene. Chiesa riprende il pallone ma viene atterrato in area da Bennacer. Giacomelli non ha dubbi e decreta il penalty che Pulgar non sbaglia per l’1-0. Al 24’ ci prova Suso dalla lunga distanza ma è bravo Dragowski ad alzare la sfera sopra la traversa.  Al 27’ è sempre Ribery a innescare Chiesa che lancia Castrovilli che va in rete. Gol però annullato per una chiara posizione di fuorigioco di Chiesa nel momento dell’assist al centrocampista. Al 35’ si vedono ancora i rossoneri con Leao che, servito da Piatek, prova il tiro senza fortuna. Si va al riposo con la Fiorentina avanti di una rete.

Milan – Fiorentina. Secondo Tempo

Decisiva, nella ripresa, l’espulsione di Musacchio al 55’ per un fallo su Ribery dopo che Giacomelli ha visionato il Var. Al 66’ arriva la prima rete in serie A di Castrovilli che riceve palla da Chiesa e batte Donnarumma. Al 71’ è ancora Castrovilli ad essere steso in area ed è ancora rigore. Ci prova questa volta Chiesa che però calcia in maniera centrale e Donnarumma para. Si rimane sul 2-0. Al 78’ l’apoteosi di Franck Ribery che salta due difensori rossoneri e sorprende Donnarumma con un destro sul primo palo. Un gol che viene sottolineato dagli applausi dei tifosi rossoneri. Passano due minuti e Leao accorcia le distanze liberandosi bene in mezzo alla difesa viola per il 3-1 col quale si chiude la partita. Seconda vittoria consecutiva viola, quarta sconfitta in sei gare per il Milan.

L’allenatore

Soddisfatto, a fine gara, Vincenzo Montella. “Partita perfetta no, perché sullo 0-3 abbiamo concesso, però è una gran bella vittoria e una grande soddisfazione. Vincere in questo stadio è una grande soddisfazione, non avevo nessuno spirito di rivalsa verso questo Milan, anche perché è un’altra squadra e un’altra società. Ribery ha fatto la differenza – aggiunge Montella – e si vede che non è quello di 5 anni fa ma è sempre decisivo. Ha delle capacità sopra la media. Adesso abbiamo trovato questo equilibrio, abbiamo fatto grandi partite contro squadre di grande livello. Abbiamo trovato la quadra, sia con Ribery che con Chiesa, che secondo me è giusto lasciarli vicino alla porta”.