domenica, 17 Ottobre 2021
HomeSezioniSportDue vittorie in due partite...

Due vittorie in due partite per la CPF Volley Firenze

CPF Volley Firenze - Alfieri Cagliari

-

Una partita entusiasmante, giocata sul filo dell’equilibrio, che ha visto capitan Morino e compagne, mostrare la cattiveria agonistica necessaria per la permanenza in una categoria tanto ambiziosa come la B1. Nel primo set Firenze e Cagliari non si risparmiano e nessuna delle due squadre riesce a prendere il largo, difese attente e reparti offensivi all’altezza della sfida; Ciacca e Tosti per le isolane, Orazi e Buono per le padrone di casa trascinano le compagne coadiuvate da due liberi decisamente in giornata quali Piras e Agresti; sul 17 pari le cagliaritane tentano lo strappo favorite da due errori in attacco delle fiorentine e si portano sul 17 a 21, Ranieri sprona il sestetto che si riassetta e rosicchia il margine arrivando al 23 pari, Malerba e compagne non accusano il colpo, si sistemano in ricezione e chiudono bene in attacco, 23 – 24, la CPF non è altrettanto forte e non chiude l’offensiva, Cagliari avanti 1 set a 0 (23/25).

Biagi ricompatta il gruppo, conferma Brandigi subentrata a Cheli nel primo set e riparte con Martilotti e Buono in attacco, Morino e Brandigi al centro, Orazi opposto, Agresti libero e Ranieri in cabina di regia; ancora un parziale avvincente i cui equilibri si spezzano dal 11 pari in poi quando in zona battuta si presenta capitan Morino, da incorniciare la sua prova, che mette in seria difficoltà le avversarie e propizia i punti delle compagne, 15 – 11; le cagliaritane non ci stanno e le solite Tosti e Ciacca riportano sotto la squadra 17 a 16; coach Biagi ferma il sestetto che riparte alla grande sfruttando gli errori avversari e due colpi della Martilotti, 21 a 17; il pala Paganelli, s’infiamma, vede la meta vicina e spinge le ragazze; Ranieri mette in difficoltà la ricezione isolana 22 a 18; prova ancora l’Alfieri a farsi sotto, ma le fiorentine sono scatenate, Cassaresi subentra a Martilotti a puntellare la ricezione, le avversarie sprecano in attacco e mandano le padrone di casa al set point, che non si fanno pregare e chiudono con Buono, 1 set pari.

L’entusiasmo è alle stelle, giocare a viso aperto con una squadra come Cagliari da morale a Morino e compagne che rientrano ancora più concentrate e concrete; le isolane non hanno comunque intenzione di mollare e guadagnano un po’ di margine nelle battute iniziali, dopo i primi scambi sono avanti 13 a 9; tempo di Biagi che striglia il gruppo che al rientro si riprende dal momentaneo sbandamento e con Orazi prima e un vittorioso ingaggio a muro di Ranieri poi, dimezzano lo svantaggio, ci pensano poi le avversarie con due errori a concedere la parità; la CPF Volley è sul binario giusto e l’Alfieri non tiene, Brandigi e Orazi trafiggono Piras e innescano il sorpasso decisivo, Malerba e compagne si fermano a quota 19, Morino chiude il set.
Con un punto in cascina, le fiorentine affrontano la quarta frazione con troppa sufficienza, mostrando più volte il fianco alle cagliaritane, che dopo pochi minuti sono avanti 8 a 3; il set è compromesso, troppi gli errori delle padrone di casa che cedono il quarto parziale per 25 a 19.

Dunque, dopo quello di Marsciano un altro tie-break si prospetta per le ragazze di Barbara Biagi; le due squadre coscienti dell’importanza della posta in palio, offrono al pubblico la migliore pallavolo; ma la CPF Volley si dimostra più squadra e nonostante il break di vantaggio iniziale delle ospiti si compattano spinte dai propri sostenitori; sul 12 pari la partita s’infiamma, uno scambio lunghissimo vede le fiorentine chiudere vittoriose con Orazi, il pala Paganelli è una bolgia, Langiu ferma il sestetto che al rientro pareggia il conto, 13 pari; Buono riceve alla perfezione, Ranieri invita Martilotti che non si lascia pregare e beffa Piras con un colpo velenoso, match point; il cuore batte forte, ma Brandigi si accomoda in battuta con lo sguardo di chi non ha paura, il servizio ha una traiettoria magica, a metà della sua corsa si spegne infrangendosi ai piedi di una incredula Piras, è finita e per la matricola fiorentina è di nuovo Vittoria!

Ultime notizie