martedì, 24 Novembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura La rete si tinge di...

La rete si tinge di rosa, con le blogger fiorentine

È un mondo tutto al femminile quello che si sta diffondendo sempre più sulle pagini virtuali made in Florence. Dalla cucina alla scuola e alla vita notturna: crescono i blog in rosa. Ecco i più gettonati a Firenze.

-

È un mondo tutto al femminile quello che si sta diffondendo sempre più sulle pagini virtuali made in Florence. Pagine che parlano della città, dei passatempi preferiti, della cucina, dei pargoli, della scuola, delle nuove tecnologie, di come “sopravvivere” all’ombra del campanile di Giotto. Pagine che parlano agli altri e parlano un po’ anche a se stesse, sorta di diario virtuale per appuntarsi idee e comunicarle o scambiarle con gli altri. I blog in rosa si stanno riproducendo copiosi su internet, e mentre alcuni sono delle pagine bianche per signorine con tanta voglia di scrivere altri diventano utilissime piattaforme per scambi mirati di informazioni.

LA PROFE. E’ il caso del blog di Antonella Landi (nella foto in basso), alias “La Profe”, professoressa di italiano che nel 2005 ha pubblicato il suo primo post sulla rete e da quel momento è stato un’ascesa continua. “Ho creato il blog su suggerimento di un collega subito dopo essere stata trasferita da un istituto superiore a una scuola media – spiega Antonella Landi -. Attraversavo un periodo di diffi coltà e questa pagina virtuale, sulla quale la mia identità era mascherata dallo pseudonimo La profe, mi permetteva di fare un’autoanalisi, mi sfogavo raccontando le mie giornate, ironizzando anche sui personaggi che incontravo tutti i giorni in classe”.

LaprofeDAI BIT ALLA CARTA. E senza che lei se ne accorgesse, “non conoscevo affatto le dinamiche della rete”, il blog ha cominciato ad avere tanto successo che un giorno è arrivata la email di un’importante casa edistrice a proporle il primo dei suoi tre libri. Adesso sta lavorando al quarto, e tra una lezione e l’altra, trova il tempo per collaborare con la redazione fi orentina del Corriere della Sera e per partecipare ad un programma radiofonico su Radio Deejay. “Il blog è stata ed è un’esperienza travolgente, terapeutica”.

PROFUMO DI BISCOTTI. La profe è solo una delle molte esperienza in rosa nel mondo dei blog fiorentini. Tra i più recenti c’è quello della giornalista fiorentina Elisa Gentilini, che tra un articolo di cronaca nera e l’altro, a cui lavora per il Corriere di Firenze, si diletta a scrivere ricette di cucina sul suo “Profumo di biscotti” che testa in prima persona e accompagna con brani di musica da abbinare a ciascun piatto.

I LOVE FLORENCE. Un discorso a parte lo merita IoAmoFirenze, visitatissima pagina della blogger Elena Farinelli alla quale va riconosciuto il merito di essere stata la prima a scandagliare a fondo la quotidianità fi orentina e a scovare chicche da regalare a residenti e turisti di passaggio.

LA FESTINA. Aperto di recente ma anche questo molto visitato è “Festina Lente” che “prova a connettere le persone tra di loro” spiega la fondatrice Francesca Ronconi. E così tra un corso di cucito e uno swap party riesce a catalizzare su di sè l’attenzione di fi orentine e fi orentini, per vivere al meglio la città.

LE “WEB-MANIACHE”. Da non dimenticare poi le Girlgeek, community online di amanti della tecnologia che attraverso la rete si scambiano pareri e fi ssano incontri. Per passare dall’online all’offline.

Ultime notizie

Dove si può viaggiare nonostante il Covid

Sembra strano, ma andare all'estero è ancora possibile: i paesi dove si può viaggiare e le regole in vigore fino al 3 dicembre

Buoni spesa del Comune di Firenze: nuovo bonus Covid da 500 euro

In arrivo le risorse del decreto ristori ter per aiutare le famiglie in difficoltà: "presto il bando con i requisiti dei buoni spesa", dice il sindaco di Firenze

Bonus spesa del Comune: buoni Covid di novembre, come averli

In arrivo i nuovi voucher per le famiglie in difficoltà a seguito dell'emergenza Covid: come funzionano i buoni del bonus spesa e come fare domanda al Comune

Cosa succederà e cambierà dopo il 3 dicembre con il nuovo Dpcm

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco, impianti sciistici, apertura dei ristoranti la sera e feste in casa. Le ipotesi sul tavolo