martedì, 22 Settembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Le Oblate crescono, ma i...

Le Oblate crescono, ma i suoi lettori sono sempre più piccoli

Il museo Firenze com'era trasloca a Palazzo Vecchio dalla biblioteca delle Oblate e lascia più spazio ai giovani lettori! Dallo spazio del ''racconto'' all'area teatrino, dalle attività di laboratorio all'angolo dell'allattamento: tante novità per una biblioteca che sia anche a ''misura di bambino''.

-

Il museo Firenze com’era trasloca a Palazzo Vecchio dalla biblioteca delle Oblate e lascia spazio a una ludoteca, a una nuova sala conferenze, a nuovi spazi per collezioni e materiale da offrire in consultazione.

UN PROGETTO DA MEZZO MILIONE. Il progetto esecutivo, approvato ieri dalla giunta comunale su proposta dell’assessore della cultura Giuliano da Empoli, prevede un finanziamento di mezzo milione di euro da parte dell’Ente Cassa di risparmio di Firenze. I cantieri si apriranno prima dell’estate.

AFFACCIATI SUL GIARDINO. Gli ambienti destinati all’ampliamento sono quelli del piano terreno che affacciano sul giardino dell’ex Convento con accesso da via dell’Oriuolo: si tratta di due grandi vani con una superficie di circa 700 metri quadrati a cui si aggiungono 225 mq di seminterrato e 250 mq di loggiato.

SPAZIO DEL “RACCONTO” E ANGOLO DELL’ALLATTAMENTO. La nuova sezione per bambini e ragazzi sarà realizzata in un ambiente di circa 300 mq, comunicante con il giardino. Saranno creati diversi spazi per fasce di età differenti e un collegamento diretto al loggiato e al giardino consentirà molteplici attività, dedicate ai bambini e alle famiglie, da realizzare anche all’esterno. Saranno allestiti uno spazio piccolissimi, lo spazio del “racconto”, spazi prime letture, per le visite delle classi e attività di laboratorio, un’area “teatrino” e per proiezioni; e poi spazi per i ragazzi dagli 11 ai 14 anni per la lettura e le ricerche. Non mancheranno inoltre spazi per la lettura mamma/bambino e l’angolo per l’allattamento, spazio difficile da trovare in centro.

TUTTI ALL’APERTO. Anche il giardino sarà valorizzato con nuovi elementi di arredo e nuova illuminazione e potrà essere utilizzato per eventi culturali estivi e, durante il giorno, per attività per i più piccoli.

ANCHE CONFERENZE E INIZIATIVE. Sarà poi realizzata una nuova sala conferenze, nell’ala adiacente: spesso infatti le numerose iniziative della biblioteca (presentazioni di libri, incontri con autori, corsi) richiamano molto pubblico e lo spazio attuale appare inadeguato.

SCIENZA E PC. L’ampliamento della biblioteca delle Oblate, poi, consentirà di incrementare le collezioni, aumentando considerevolmente il numero dei libri e materiali attualmente presenti. Infine lo spazio “altana”, liberato dall’attuale sezione ragazzi, potrà accogliere il settore tecnico-scientifico con postazioni multimediali, spazi di studio e in particolare una nuova sezione di libri di astronomia.

Ultime notizie

Giani e i risultati delle regionali: “Ha vinto la Toscana”

Un discorso con al centro la Toscana: Giani sceglie di parlare soprattutto della sua regione, con pochi riferimenti alla politica nazionale. "Sarò sindaco tra i sindaci", dice il candidato del centrosinistra

Referendum 2020: affluenza alle urne ore 15, percentuale definitiva votanti

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari. Dove si è votato di più e dove di meno

Elezioni regionali Toscana 2020: affluenza definitiva al 62,61%

I dati definitivi sull'affluenza alle urne per le elezioni regionali 2020 della Toscana. In corso lo spoglio

Exit poll, regionali Toscana: Eugenio Giani in vantaggio

Grande attesa per i primi sondaggi sulle tendenze di voto: chi tra i 7 candidati diventerà presidente dalla Regione?