Le mostre hanno dato una “botta di vita” alle località fuori Firenze: 11.500 i visitatori a Borgo San Lorenzo, 11mila a VIcchio, circa 14mila a Scarperia e 13mila a Bosco ai Frati.

L’elenco delle mostre aperte ancora per qualche giorno, dal giovedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, è consultabile sul sito www.mugellorinascimento.it. E’ possibile accedere alle quattro mostre con un unico biglietto di soli 5 euro (intero) o 3,50 euro (ridotto). Per informazioni e prenotazioni conttare lo 055.8468165.

“L’Ente Cassa – ricorda Edoardo Speranza, presidente dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, che ha prodotto le mostre – è particolarmente fiero di questo bellissimo successo. Così come le passate iniziative di Piccoli grandi musei, Mugello culla del Rinascimento ha infatti contribuito a far comprendere la specificità italiana, ma soprattutto toscana, del cosiddetto museo diffuso, consentendo così anche al pubblico meno colto di conoscere luoghi e collezioni poco frequentati”.