lunedì, 29 Novembre 2021
HomeSezioniArte & Cultura"Nessuna colpa", un "noir" in...

“Nessuna colpa”, un “noir” in terre esotiche

"Nessuna colpa", giallo della Dario Flaccovio, ambientato in terre esotiche

-

 

Un terribile segreto unisce tre generazioni della famiglia Mancuso, un tabu’ di cui quasi non si può parlare: la storia drammatica prende origine in un paesino siciliano, per poi spostarsi a Roma e terminare il suo percorso in una remota isola del Sudamerica.
Questo è il filo conduttore di “Nessuna colpa”, romanzo edito da Dario Flaccovio Editore, ultima creazione letteraria di Giuseppe Arcucci e di Sabina Marchesi, che già nel 2007 hanno pubblicato il romanzo breve “Distrazione fatale”, selezionato da Aliberti per essere abbinato a Caludia Salvatori nel volume “Sexy Thriller”. I due autori non sono nuovi al genere “giallo”: Arcucci, di origini capresi, laureato in economia alla Bocconi e residente a Roma, ha già scritto racconti per l’antologia curata da Cinzia Tani dal titolo “Colpi di scena”. La Marchesi, che si occupa di scrittura creativa e di criminologia, ha al suo attivo nel 2008 la pubblicazione dei saggi “I processi del secolo” e di “Coppie diaboliche” (Ed. Olimpia) con Gordiano Lupi.
“Nessuna colpa” è la storia di una famiglia narrata da una vecchia governante siciliana a due agenti dell’isola sudamericana, chiamati a risolvere un caso di presunto omicidio: i due uomini apprendono i fatti come se “guardassero dal buco di una serratura”, entrando a conoscenza di vicende delicate, ma sempre piu’ coinvolgenti, soprattutto per il lettore. Una lettura da “brivido”, adatta anche per chi sta sotto l’ombrellone.

Ultime notizie