Bagno di folla alla Leopolda per Carlo Conti, che nel suo intervento alla Stazione delle idee è stato accolto da migliaia di ragazzi, tra applausi, scatti fotografici e domande curiose.

A dare il benvenuto al presentatore è stato il presidente della Provincia di Firenze, Matteo Renzi. “Io sono stato uno studente dell’istituto tecnico Luca d’Aosta – ha raccontato Carlo Conti – non ero una testa calda ma un ragazzo impegnato e attivo nella vita della mia scuola. Ricordo ancora che insieme ai miei compagni inventammo il ‘G.i.p.’, gruppo impegno democratico ”.

Poi è stata la volta del dialogo e delle domande degli studenti, che hanno chiesto a Conti consigli su come vivere gli anni della scuola. Il colloquio è proseguito tra aneddoti e suggerimenti che il presentatore ha rivolto agli studenti, dal credere sempre in se stessi al non seguire come un gregge le mode del momento, dal  rispettare la propria vita al non cadere nelle trappole e nei tunnel.

“Almeno una volta nella vita – ha concluso – il treno della fortuna passa per tutti, ma bisogna avere la preparazione adatta per poter salire. Bisogna fare la gavetta e non pensare di avere tutto e subito. Solo così si potrà assaporare il gusto della propria realizzazione”.