Accoglienza migranti, Nardella: Ddl sicurezza crea emergenza

Oltre mille migranti senza un posto in cui  essere accolti. E’ il rischio dopo l’esito dei bandi per l’accoglienza promosso dalla Prefettura di Firenze, che è stato disertato per protesta contro i tagli del Viminale, da molte associazione che oggi si occupano dei migranti. Il risultato: su 1500 posti necessari ne sono stati coperti solo 300.

Preoccupato il sindaco Dario Nardella che punta il dito contro Matteo Salvini e il ddl sciurezza.

Il sindaco Dario Nardella: “Sarà emergenza migranti a Firenze”

Per effetto della legge “siamo ora in una situazione di vera emergenza, con il rischio di ritrovarci in mezzo alle strade” centinaia di migranti che sono “fuori da qualunque controllo e forma di integrazione, ed è esattamente quello che avevamo previsto: nessuno ha fatto niente per evitarlo” ha affermato durante un incontro con il medico di Lampedusa Pietro Bartolo. “E’ quello che avevamo detto ci eravamo espressi con grande chiarezza contro il decreto sicurezza, che gioca sul binomio insicurezza uguale immigrazione. Ci eravamo espressi dicendo che il decreto avrebbe prodotto centinaia di fantasmi, ed è così. Perché su circa 1.400 richiedenti asilo risulterebbero solo poche centinaia coloro per i quali hanno risposto i soggetti del terzo settore”.

Per Nardella la politica di Salvini sui migranti “è una politica fatta soltanto di immagine, non di sostanza”.