sabato, 25 Marzo 2023
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaL'apertura di Salvini sull'aeroporto di...

L’apertura di Salvini sull’aeroporto di Firenze

Il vicepremier Matteo Salvini apre sullo sviluppo dello scalo fiorentino. La soddisfazione di Nardella e Giani. Il commento velenoso di Renzi

-

- Pubblicità -

L’apertura di Matteo Salvini sullo sviluppo dell’aeroporto di Firenze. È la prima volta che il governo, per opera del vicepremier, fa una esternazione del genere, di autentica apertura al nuovo scalo fiorentino, con l’uso del fondi del Pnrr.

Le parole di Salvini sull’aeroporto di Firenze e le reazioni

L’apertura di Salvini sull’aeroporto di Firenze è stata netta. Salvini ha detto che lo scalo fiorentino è un aeroporto di rilevanza strategica come deve tornare a essere quello di Pisa. Secondo Salvini “devono crescere entrambi”. E ancora: “Il governo è a favore della crescita e dello sviluppo dell’aeroporto di Firenze”. Salvini si è detto convinto che Firenze potrà vivere “un grande momento di sviluppo con aeroporti e tramvie. Al tempo stesso ha manifestato contrarietà allo scudo verde, a ztl estese e tasse di ingresso sia a Firenze come a Milano.

- Pubblicità -

Dopo l’apertura di Salvini sull’aeroporto di Firenze è intervenuto il sindaco Dario Nardella soddisfatto per le rassicurazioni del vicepremier. Il sindaco ha precisato che ora è fondamentale che vengano confermati i 100 milioni di euro di fondi Enac. E che venga prorogato il termine per lo stanziamento di altri 50 milioni di euro del decreto ‘sbloccaItalia’ che Enac ha chiesto di spostare a fine 2023 per consentire l’apertura del cantiere. Nel frattempo il leader di Italia Viva Matteo Renzi ha tirato una stoccata all’ex amico dicendo che “forse è più utile investire soldi pubblici su aeroporti e infrastrutture ma non sugli stadi di calcio”, alludendo al restyling del Franchi.

Tutte le riflessioni dopo l’ok di Salvini all’aeroporto di Firenze

Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha detto che è “positivo” che si crei questa convergenza sulle semplificazioni e l’accelerazione di Peretola. Da Toscana Aeroporti, oltre a manifestare soddisfazione, si conferma che l’obiettivo è il via dei lavori a inizio 2024. La Lega sposta la riflessione su Pisa, affermando che quello scalo deve tornare “strategico”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -